Skip to content

Should I Stay or Should I Go

febbraio 5, 2009

Questo non dovrei scriverlo sul blog visto che è pubblico, ma siccome lo voglio fissare lo scrivo.
Ieri sera, dopo 5 mesi, ho rivisto l’olandese.
Erano già 2 mesi che avevamo iniziato a risentirci, ma con i suoi tempi, con calma, un’e-mail ogni 3 settimane (lui è così, che vogliamo fa’?), alla fine un invito neanche ad uscire, ma semplicemente a portargli il lettore mp3 perché aveva della musica per me… alla fine ieri sera un bel respiro, e sono partita.
Non ho detto a nessuno che andavo da lui, neanche a KOK e PLP (sperando che non passino dal blog), non perché fosse un segreto, ma sostanzialmente perché ho paura… non so come andranno le cose, non so se andranno, e nel caso non vadano o vadano male preferirei tenerlo per me, come se niente fosse successo.
Mi aveva detto di passare da lui quando volevo dopo le 20, per ingannare il tempo mi sono messa a cucinare e alla fine ovviamente ho fatto tardi… sono partita da casa alle 21. L’idea di andare proprio da lui, a casa sua, mi metteva un po’ di tensione addosso, perché l’ultima volta che ci siamo visti è stato proprio a casa sua e la serata è finita malissimo. Ero così agitata che sono riuscita a perdermi nonostante il GPS!
Comunque, verso le 21:30 ho finalmente suonato il suo campanello. Mi ha aperto, aveva addosso il maglione a righe blu e grigie che mi piace tanto, era senza occhiali e aveva l’aria un po’ stanca… mi è sembrato anche dimagrito ma boh, quella forse era un’impressione.
Eravamo tesi tutti e 2 credo, ma reagiamo in maniera diversa alla tensione (non solo a quella… siamo il giorno e la notte…), lui si blocca, io il contrario, ho parlato all’infinito per smorzare l’atmosfera. Non ci vedevamo da 5 mesi, quindi di cose da raccontare ne avevo!
Abbiamo chiacchierato un po’, mi ha offerto da bere ma ho rifiutato, eravamo così nervosi che siamo rimasti tutti e 2 in piedi tutto il tempo… dopo un po’ gli ho detto che lo vedevo davvero stanco e che quindi andavo. Lui mi ha detto “Ma no dai, resta, beviamo qualcosa” ma, memore dell’ultima volta, me ne sono andata.
Dovremo rivederci almeno una volta perché deve ridarmi il lettore mp3, e preferirei vederci in un qualsiasi posto che non sia casa sua, un ambiente neutro. Io a casa sua non mi sento a mio agio, non so mai se posso stare o se dovrei partire…
Sono tornata a casa e ho mangiato gli avanzi che KOK e PLP mi avevano amorevolmente lasciato (la zuppa di carote speziata, ma non i crostini… e l’insalata di pollo, ma senza insalata), poi sono andata a letto e ovviamente anziché dormire ho passato la notte a pensare..!

Annunci
One Comment leave one →
  1. febbraio 6, 2009 10:13 am

    hei, hai scritto una bugia! non è vero che non lo hai detto a nessuno che andavi da lui… io lo sapevo :)

    jejejejeje!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: