Skip to content

Witch

marzo 5, 2009

La mia vita è un casino, e questo si sapeva.
Per quale motivo io abbia l’impressione che scrivendole le cose si sistemino, rimarrà un mistero.
Ieri sera avevo il corso di tessuti dalle 20:30 in poi. Io esco dal lavoro alle 17, l’idea era di andare in place du Châtelain col collega francese, comprare un po’ di formaggi italiani e francesi, mangiare qualcosa e poi andare al corso.
Ovviamente il piano non è stato rispettato.
Dopo il lavoro siamo effettivamente andati a Châtelain, mi ha aiutato a fare la spesa e poi abbiamo bevuto un bicchiere di vino e mangiato qualcosa. Fin qui tutto bene, no? Poi però… lui aveva voglia di stare con me, io avevo voglia di stare con lui… e così…
Decisione impulsiva: non vado a tessuti, andiamo a casa tua e dormo da te.
Fatti: non ho con me il pigiama (e vabbè), domani gioco a squash in pausa pranzo e non sono abbigliata in modo adeguato (a meno che pantaloni a quadrettoni rossi e neri e stivali Camper non possano essere considerati modo adeguato), devo assolutamente lavarmi i capelli perché fanno schifo e te porti i capelli rasati e quindi non hai il phon (e inspiegabilmente nemmeno la piastra), domani dopo il lavoro ho il corso di francese e non ho con me i libri.
Soluzione: passiamo da casa mia, noleggiamo un mulo, gli carichiamo in groppa tutto il necessario e andiamo da te.
Facile, no???
Questa la teoria. Adesso i fatti.
Intanto… questa situazione è un casino e non mi ci sarei mai dovuta infilare. Perché a me lui piace, ci sto bene, ma è chiaro come il sole che non ne sono innamorata. Uffa! Sarebbe tanto semplice poter scegliere di chi innamorarsi… e lui sarebbe perfetto.
E’ francese (e già solo questo gli dà dei punti, sempre detto che vorrei un fidanzato francese… e poi mi vado a innamorare di un olandese… bah…), è carino, è simpatico, è “cool”, ha viaggiato un sacco, sa godersi la vita, apprezza il buon cibo e il buon vino, sa un sacco di cose, ci posso parlare di tutto… è gentile… e ci sarebbe anche un’altra cosa ma se la scrivo mi censurano ;-) …
… però…
… però non ne sono innamorata, e onestamente non credo succederà mai.
E al tempo stesso non riesco a smettere di uscirci perché ci sto bene davvero e mi piace passare il tempo con lui.
Bon… mi sto comportando male. Anche perché è abbastanza chiaro che lui invece sta iniziando ad essere preso. E il fatto che io abbia messo in chiaro più e più volte che non voglio una relazione seria non serve a un cazzo.
Insomma, di fatto ieri sera mentre cenavamo mi hanno telefonato i miei coinquilini per sapere se potevano prendere la macchina, e mi hanno chiesto con chi ero e gliel’ho detto, e lui mi ha sentito pronunciare il suo nome e mi ha chiesto cosa pensano i miei coinquilini di lui. E io ho colto la palla al balzo e gli ho risposto la verità, e cioè che i miei coinquilini pensano che visto che non voglio una storia dovrei evitare di uscire con lui, perché finirò col fargli del male.
Niente di nuovo, ma certo piacere non gli ha fatto.
Dopo cena ci siamo avviati insieme verso casa mia e lui era un po’ pensieroso e anche terrorizzato all’idea di incontrare i miei coinquilini, mi ha detto subito che non sarebbe salito in casa ma che mi avrebbe aspettato giù.
Io ho cercato di tranquillizzarlo e quando eravamo quasi a casa ho chiamato PLP per sapere se erano già usciti o non ancora.
Non solo erano ancora a casa, ma ancora non si erano preparati per uscire, quindi abbiamo iniziato a discutere perché io volevo portare via il phon, ma loro ancora dovevano farsi la doccia, ma io sostenevo che per i loro capelli corti non ci sia bisogno del phon a meno che non decidano di pettinarsi col ciuffo davanti come negli anni 80… la discussione (che poi discussione non è stata, perché mentre ci accanavamo ridevamo!) si è svolta per telefono e in italiano, quindi il mio collega (e diamogli almeno un’iniziale: G!) non ha capito nulla ed ha pensato che stessimo litigando per colpa sua e si è preoccupato ancora di più.
E poveraccio, mi ha detto che ha paura di complicarmi la vita… quando invece è chiaro come il sole che sono io che complico la sua.
Comunque, sono salita in casa, lui mi ha aspettato giù, io ho detto ai miei amati coinquilini che se non potevo avere il phon prendevo la macchina, loro si sono guardati e mi hanno consegnato il phon, io ho preparato velocemente la montagna di cose che dovevo portare via e sono scesa, e ho trovato il povero G che discuteva amabilmente con un ragazzo di colore (vi ricordate che abito a mezzo metro dal quartiere congolese?) che cercava di convincerlo a finanziargli l’acquisto di una partita di (presuppongo) marijuana.
Abbiamo fatto 2 metri, ho realizzato di non aver preso la roba per lo squash, sono tornata in casa, l’ho presa, sono tornata giù e finalmente siamo andati a casa sua.
Questa per me alla fin fine è quasi ordinaria amministrazione, ma per lui chiaramente no… l’ho visto proprio in difficoltà, era nervoso, si sentiva in colpa perché non ero andata al corso, si sentiva in colpa perché avevo discusso con i miei coinquilini… si sentiva in colpa per un sacco di cose che avevo fatto da sola!
Mi è dispiaciuto un sacco vederlo così, perché se la mia vita è un casino lui non c’entra e dovrei evitare di incasinare anche la sua…
La serata di ieri mi è senz’altro servita a conoscerlo meglio, ho capito che alla fin fine è semplicemente un ragazzo tranquillo che vuole solo una vita semplice, niente di meno niente di più… mi ha fatto tanta tenerezza…
Bon, sono una strega. E non nel senso positivo.
Alla fine la serata a casa sua è stata carina, siamo stati bene insieme, abbiamo dormito abbracciati, stamattina siamo venuti al lavoro insieme… e anche adesso avrei voglia di essere con lui… però… però.
Oggi c’è un sole spettacolare, adesso vado a comprarmi un panino e vedo se la passeggiata nel sole mi aiuta a fare un po’ d’ordine nella mia testa…

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: