Skip to content

Back (a pois)

aprile 22, 2009

Salve!
Sono tornata Domenica.
Sono stati giorni molto intensi, in cui il tempo di scrivere proprio non c’è stato. Vediamo se riesco a fare un riassunto adesso…
Allora, da dove iniziamo?
Magari iniziamo col dire cosa ero andata a fare in Texas… Io sono biostatistica, faccio ricerca sul cancro. Non sono un medico e non lavoro con le persone, lavoro con un pc e modelli matematici. A Houston c’è un famoso centro per la cura del cancro, sono andata lì 10 giorni per collaborare con alcuni colleghi.
Dal punto di vista lavorativo è stata una bella esperienza. Abbiamo fatto un sacco di cose, ho lavorato con persone molto competenti, ho ottenuto dei risultati interessanti. E… della proposta che mi è stata fatta lo sapete già. Ci sto pensando.
Houston non mi è piaciuta. E’ proprio bruttarella! Strade enormi e grattacieli. Persone a cui non importa un bel niente dell’ambiente, usano la macchina quando potrebbero usare i mezzi pubblici, stanno chiusi negli uffici con l’aria condizionata quando fuori c’è un bel sole caldo… E sono grassi, credo sia la città degli USA con il più alto numero di persone obese. Si nota subito chi fa un mestiere e chi un altro, le disparità sociali sono evidenti e questa è un’altra cosa che non mi è piaciuta. L’istituto presso cui ho lavorato è il più importante degli USA; le statistiche dicono che l’80% dei pazienti in cura ha un master o un dottorato di ricerca. A voi trarre le vostre conclusioni, per me ce n’è una sola: il più importante centro per la cura del cancro degli USA è un centro per persone ricche.
E queste sono le cose che non mi sono piaciute… altre cose invece mi sono piaciute un bel po’.
Il gruppo con cui ho lavorato è eccezionale. Un americano con moglie cinese, un ragazzo del Cile, uno delle Filippine, una ragazza cinese. Tutte persone estremamente competenti, e gradevoli al tempo stesso. Con loro ho lavorato, sono uscita, ho bevuto, ho cucinato…
Con Javier, il collega cileno, in particolare ho legato sin dal primo giorno. E’ arrivato a Houston da poco e non la conosce bene, così l’abbiamo scoperta insieme. Siamo andati per parchi, ci siamo scottati pranzando sotto il sole, abbiamo visitato il giardino delle sculture (ridendo un sacco per la differenza fra la raffinata arte italiana e la primitiva arte americana, mi dispiace ma è così, non c’era bisogno di leggere il cartellino per capire quali statue venissero dal vecchio e quali dal nuovo mondo!), abbiamo dato la caccia per tutta la città alle sculture fuggite, siamo andati a cena al ristorante messicano che proponeva menù a base di cavallette, abbiamo bevuto non so quanti margarita… Guidati da Shelley e Qiuling ci siamo intrufolati nella vera Chinatown, cibo cinese buonissimo mai assaggiato prima, altro che quello che ti propongono nei ristoranti cinesi in Italia… e siamo persino riusciti ad usare le bacchette! Pasqua l’abbiamo passata insieme e ho cucinato italiano per lui, crostini avocado e mozzarella (qua ho barato, l’avocado non è italiano), bruschette, linguine al pesto, sformatini di zucchine e tiramisù… Tutto rigorosamente fatto a mano per mancanza di utensili, compreso tritare i pinoli e montare gli albumi a neve! L’unico problema è stato che Javier si è preso una bella cotta per la sottoscritta… e, nonostante io sia stata chiara, al momento dei saluti (dopo una folle corsa per arrivare in tempo all’aeroporto, pioveva, le strade erano allagate e ho rischiato di perdere l’aereo!) aveva le lacrime agli occhi. Mi ha salutato dicendo una cosa bellissima: “You are full of life… Thanks for sharing some with me.”.
Che altro? L’ostello, molto carino e pieno di gente interessante, ho fatto amicizia con ragazzi americani, giapponesi, coreani (su quest’ultimo ho una storia da raccontare), australiani…
Ultima nota dolente, le zanzare: mi hanno massacrato, e sono tornata a Bruxelles a pois!!!

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: