Skip to content

Illuminazione (e disorganizzazione?)

novembre 9, 2009

Ultimamente non ho il tempo di fare un cavolo.
Ho un articolo da pubblicare, 2 presentazioni da preparare, milioni di e-mail da scrivere, una carta d’identità da ritirare, decine di ricevute (la metà ormai scadute) da portare alla mutua per farmi ridare i soldi, una macchina da registrare, un dentista da trovare, amici a cui scrivere, amici da vedere, una racchetta da impugnare, una sciarpa da fare, libri da leggere, ricette da cucinare, una casa da pulire, non so più quanti post da scrivere, l’Autunno da fotografare, dei dati da inviare, delle foto da sistemare…
Queso è solo un elenco parziale delle cose che mi sono venute in mente, ma ce ne sarebbero molte altre. Ho smesso di scrivere liste di cose da fare perché alla fine era diventata una cosa da fare pure quella. L’ordine è casuale, anche se in realtà forse no.
Fino ad ora avevo pensato che un po’ c’entrasse G, che uscire con lui mi avesse portato a trascurare gli amici e il resto.
Ma negli ultimi giorni, in cui non ho avuto neanche il tempo di respirare, negli ultimi weekend, che ho passato a lavorare, mi sono resa conto che la cosa che ultimamente assorbe la maggior parte del mio tempo e delle mie energie non è G, è il lavoro.
Guardate l’elenco, che ho scritto di getto, e notate quali sono le prime cose che ho scritto…
Per preparare la cena del post sotto sono stata a casa Sabato sera, con una mano cucinavo e con l’altro scrivevo l’articolo, a un certo punto sono andata a montare la panna con le fruste elettriche in bagno perché era l’1 di notte e temevo una ribellione da parte dei vicini del piano di sotto (hanno la camera sotto alla nostra cucina)…
Non so bene quando il lavoro sia diventato la priorità numero uno della mia vita, ma so che questa cosa non mi piace per niente, non riflette quelle che io considero davvero priorità, non rispecchia il modo in cui voglio vivere.
Magari è solo questione di organizzazione, non lo so. Però so che così non va.
Vado a cercare di pubblicare l’articolo e poi penso a come cambiare le cose!

Annunci
10 commenti leave one →
  1. novembre 9, 2009 11:59 am

    tesoro
    il dentista te lo posso suggerire io
    le ricevute della mutua, le metti tutte in una busta e le spedisci, io ho sempre fatto così
    la settimana prossima se mi fai una delega, ti posso andare a ritirare la carta d’identità (non questa settimana che sto senza marito e incasinata pure io)
    per il resto non ti posso aiutare
    fai un bel respiro
    io mi ricordo che quando lavoravo (ah bei tempi quelli…) c’erano dei periodi così (oddio quasi sempre?)
    però il fatto che tu te ne renda conto vuol dire che va bene
    che lo sai che le priorità della tua vita sono altre
    solo che è un momento un po’ così
    baci baci
    Romina

  2. utente anonimo permalink
    novembre 9, 2009 1:00 pm

    ila
    france! vieni da noi fannulloni italiani che si sta cosi bene!
    apparte gli scherzi frà, non portarti il lavoro a casa! anche io ci sono periodi che ho un sacco di cose da fare, ma stai sicura che a casa nn faccio niente, vuol dire che la cosa da fare sarà pronta un po’ dopo; non succede niente, nessuno si fa male, non è niente di grave! se nell’orario di lavoro lavori e basta senza perdere tempo nessuno può rimproverarti niente! non siamo presidenti di nazioni, cardochirurghi o ingegneri nucleari!! ecchecazz!!!!!!!!!
    ti voglio rilassata!nn stressata, ti rimando al mittente!

  3. utente anonimo permalink
    novembre 9, 2009 2:23 pm

    è che nel tuo lavoro sei brava bellezza, e da quello che riesco a seguirti ti riconoscono questa bravura,ma questo comporta + impegni e cose da fare e presentare!
    ultimamente ho smesso ankio di fare le to do list, + ke altro xkè erano sempre cosi lunghe ke mi demoralizzavano però la mia mente ne stila sempre e di continuo, perfino mentre dormo!! pensa cmq alle cose ke sei riuscita a fare invece di quelle ke hai ancora di fronte e ritieniti soddisfatta di te e delle tue capacità xkè non ci sei mai con le mani in mano e credimi  far conciliare tutto e tutti è impossibile ma quella parte ke un po per volta riesci a fare lo fai alla grande, riconoscitene il merito stellina! bacio
    sally
     

  4. novembre 10, 2009 9:28 am

    mamma mia, sono commossa!
    intanto stamattina ho deciso di prendermi 10 minuti per rispondere ai commenti :-)

    romi’, non ho parole, grazie per le offerte… te sì che sei dotata di senso pratico!
    provo ad essere pratica anch’io:
    le ricevute della mutua, seguirò il tuo consiglio e le spedirò (prima però devo registrarmi).
    il dentista, se ne conosci uno bravo accetto volentieri un consiglio.
    la carta d’identità, grazie ma non credo si possa fare perché sono ancora al passo in cui mi devo presentare con fototessere e soldi ecc…
    per il resto, di sicuro è solo un momento e con la fine di novembre i ritmi dovrebbero rallentare. ma ogni tanto mi chiedo, se io sto incasinata così, chi ha figli come fa???

    ila, fra 3 giorni atterro da te (evviva!), preparami la stanza con gli oli essenziali e le luci soffuse… e se mi presento col portatile sei autorizzata a rimettermi sull’aereo!

    sally, grazie, mi ha fatto ridere con le liste stilate mentre dormi, io faccio lo stesso… però grazie davvero, i tuoi commenti mi fanno sempre riflettere.

  5. novembre 10, 2009 9:44 am

    France rilassati.
    E’ sempre così, l’impressione che il lavoro ti assorba e ci mangi la nostra vita c’è l’abbiamo un po tutti e effettivamente dedichiamo al lavoro almeno lo stesso tempo che dedichiamo a dormire. 
    Purtroppo come dice sempre mio padre i giorni sono solo di 24 ore quindi 8 dormiamo, 8 lavoriamo (dhe magari fossero solo 8) ce ne rimangono 8 da gestire.
    France, non conosco molto bene il tuo lavoro ma non sei una segretaria che mette il grassetto alle presentazioni, sei una persona che fa del suo know-how e del cervello il suo punto di forza.
    Fare un lavoro non noioso, non ripetitivo, purtroppo spesso vuol dire anche farne uno che mangia più tempo.
    A volte mi piacerebbe essere come il 95% dei dipendenti dei miei clienti.
    Arrivano in ufficio alle 9 alle 17 escono sia che l’azienda stia prendendo fuoco che quando non c’è niente da fare.
    Io purtroppo non sono così non arrivo in ufficio mai prima delle 10.30, spesso esco anche alle 16.00 ma altrettanto spesso torno a casa alle 2 del mattino.
    E’ una scelta, ma io credo di aver fatto la mia diverso tempo fa.
    Un bacio.

    Andrea

  6. utente anonimo permalink
    novembre 10, 2009 1:19 pm

    frà! grazie per il commento nel mio blog! mi fai arrossire, esageri! non sono niente di ke, è ke mi immedesimo, tante volte senza volerlo, e forse è questo "il trucco" ??? o forse – parlando di noi 2 –  siamo un po simili (ti ho scoperta per sbaglio ma mi hai preso subito bene) e quindi è spontaneo che una mia parolina sembra scritta a pennello per te . grazie per la tua proposta!!! wow!!! mò guardo le offerte di ryanair ogni giorno cmq se per caso passi tu per qlk motivo da queste parti sei altrettanto la benvenuta, piacerebbe anke a me conoscerti di persona si si. bè anke mangiare uno dei tuoi fantastici piattini ehehehehhe   bacio stella.

  7. novembre 10, 2009 6:23 pm

    guardale le offerte, perché la mia proposta è serissima… quando c’è da festeggiare io non scherzo mai :-)

  8. novembre 10, 2009 7:14 pm

    @ andrea: grazie pinguino! quando ci vieni a trovare???

  9. emptyout permalink
    novembre 11, 2009 11:32 am

    Il tempo che non riusciamo ad avere e che vorremmo perche’ e’ un diritto che ci viene tolto,e’ colpa del lavoro,solamente del lavoro.Non ci sono altre colpe.
    Ci siamo costruiti una civilta’ o una vita  basata sul dio lavoro con le sue logiche spietate che toglie ossigeno alla vita stessa e che genera un grande quantitativo di stress.
    :))

  10. emptyout permalink
    novembre 11, 2009 11:59 am

    Ehm…..vabe’ ho detto la mia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: