Skip to content

Un po’ di cose arretrate, non tutte però

maggio 28, 2010

Ho rimesso sul lettore mp3 “August and Everything After”, ci voleva. Anche “Hard Candy”, e credo che ci metterò anche “Recovering the Satellites”, visto che contiene la mia canzone preferita per i sognini in cui volteggio sui tessuti e sono bravissima (prego notare la parola “sognini”). Alle origini si torna…

Nel frattempo ho scoperto Eels ed i Mumford & Sons, “Little Bird” e “After the Storm” (rispettivamente) sono dolci!

Devo ancora raccontare dell’Italia e di Dubai.

Allora, in Italia sono stata bene, ho visto i miei amici e la mia famiglia e il mare ed i gattini ed è stato bello.
Venerdì sera mi è venuta a prendere Valù all’aeroporto e siamo andate a bere, ehm, mangiare, qualcosa.
Sabato colazione in centro e poi mare, sempre con Valù. Gelatone da Emma, e la sera a Pisa con Valù, Iacopo e Francesco. Kebab buonizzimo e spettacolo di un comico di Zelig.
Mistero: com’è che a Bruxelles, che è così international, il kebab fa schifo, e in Italia invece è buono?!
Domenica, mattina nanna, pomeriggio amichette a prendere il té da me e a giocare con i gattini, sera dal mekkaniko a poi a Viareggio per la serata di chiusura del ristorante cinese-indiano-giapponese.
Considerazione1: la mia mamma aveva comprato il burro senza colesterolo, detto anche ma-dai-non-posso-credere-che-non-sia-burro. Io ci credo. La pasta frolla è venuta ‘na mmerda.
Considerazione2: in casa mia si sono instaurati dei meccanismi strani. I gattini non hanno ancora imparato ad usare la lettiera. La fanno su dei giornali, dopodiché la mamma gattona (Tsunami) va a chiamare la mia mamma affinché pulisca.
Lunedì. Mattina ecografia al seno (tutto a posto, avevo un dolore strano che mi angosciava da un po’ ma non è niente, evviva!), pomeriggio giretto in centro, ho incontrato degli ex compagni di liceo, bello. Sera bevuta con Irene, Silvia e Pea, 3 acque toniche ed un mojito, indovinate di chi era il mojito…
Martedì aereo! A casa per le 17, doccia, e via da Yael!

Mi è venuto in mente un simpatico aneddoto su Tsunami. Allora, appena nati i micini stavano in una cesta in cucina. Un giorno la mia mamma si è dimenticata un pezzo di pane in forno (strano) (scherzo, mamma!), e nell’aria ha iniziato a diffondersi odore di bruciato. Tsunami si è allarmata tantissimo, ha preso i gattini e li ha portati in un posto sicuro, ossia l’armadio in camera. Dopodiché è tornata in cucina ed ha cercato, miagolando disperatamente, di convincere anche la mia mamma a mettersi in salvo nell’armadio!

Nella foto sotto, un campione di micino.

HA097

Mercoledì sera ho cucinato un nuovo vegetale dimenticato: vellutata di patate, porri e cavolo rapa! Sorvoliamo sul fatto che volevo farla già da un po’ ma non riuscivo a trovare la maggiorana fresca, alla fine ho trovato una bella piantina e l’ho sistemata sul terrazzo, poi io sono andata in Italia ed i miei coinquilini a Parigi, e quando siamo tornati la bella piantina era deceduta… Vellutata con la maggiorana secca, dunque.

Saltando di palo in frasca, vi comunico che il sole ai belgi fa male. Non ci sono abituati, e appena fa capolino un raggio si spogliano (non importa se ci sono 2 gradi) e diventano molesti e rumorosissimi. Adesso preparo dei gavettoni da tirargli, così, per giuoco. Dove potrei trovare dell’olio bollente?

Di Dubai racconterò in un altro post, va’. Intanto però vi dico che quando ero a Dubai ho sognato praticamente tutte le notti di essere in Italia, di dover tornare in Belgio e di non averne assolutamente voglia. In ogni sogno succedeva qualcosa, o perdevo l’aereo, o perdevo la valigia e mi ritrovavo a Bruxelles senza vestiti… Poi l’ultima notte ho sognato di essere in Italia con tutti i miei amici di qua, e tutti dicevano di voler vivere in Italia. Così tutto si è felicemente risolto! No ma sto bene, eh…

One Comment leave one →
  1. utente anonimo permalink
    maggio 31, 2010 10:54 am

    eh si la pastafrolla era una 'mmerda. per questo ho spolverato tutte e tre le tortine che hai fatto: per evitare che rovinassero la tua fama di cuoca  :-)d'altronde, mi servivano energie per fare l'assistente mekkanika…silvia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: