Skip to content

CELEBRATIONS

ottobre 10, 2011

Salve! Un bel po’ che non scrivo, ma sono stati e sono tuttora giorni pieeeni!!! Adesso metto su i Sigur Ros e provo a raccontarvi.

Intanto, Venerdì 7 Ottobre era il 31esimo compleanno di Bram, il primo festeggiato insieme… e si può dire che tutta la mia settimana è ruotata intorno a questo.

Avevo infatti deciso di organizzare una caccia al tesoro a sorpresa! L’idea era quella di preparare degli indovinelli che l’avrebbero portato di volta in volta in luoghi diversi, e ogni volta ad aspettarlo ci sarebbe stato un amico con un indizio, qualcosa da sgranocchiare (per evitare di arrivare alla tappa finale strisciando, visto che la stragrande maggioranza dei luoghi prescelti erano pub!) e un indovinello la cui soluzione sarebbe stata la tappa successiva.

Che detto così sembra facile, ma in termini di organizzazione… compra i regalini, decidi cosa preparare, cucina, scegli gli amici, distribuisci gli indizi, inventa gli indovinelli, pensa al regalo, assicurati che non prenda impegni per quella sera, stronca sorridendo tutte le sue proposte per la serata in questione… è stato abbastanza un delirio!

E così il Sabato prima, mentre lui era in Olanda, io ho girato tutta Bruxelles alla ricerca di candeline e fiammiferi, nastri e carta da pacchi, bigliettini e penne colorate, regali… Domenica al mercato ho reperito gli ingredienti speciali di cui avrei avuto bisogno per cucinare… Lunedì ho creato gli indovinelli… Martedì ho fatto la spesa prima di tessuti e ho fatto il tour di Bruxelles dopo tessuti per distribuire indovinelli e indizi… Mercoledì ho cucinato fino alle 2 di notte… e Giovedì…

Giovedì Bram è passato a prendermi dopo il lavoro. Non ci vedevamo da qualche giorno e io avevo messo bene in chiaro che volevo passare una serata tranquilla solo io e lui (mentivo spudoratamente!) e che volevo uscire a bere qualcosa. Lui era un po’ perplesso di fronte a tanta determinazione, ma è stato al gioco.

Così siamo andati da lui, e appena ci siamo un minimo assestati, tolti le giacche, ecc…, gli ho consegnato il primo indovinello.

Da una piccola busta blu facevano capolino delle piccoline e un bigliettino su cui spiccavano, in bianco brillante su fondo blu, le seguenti parole:

Happy birthday Mister Bear!
Guess, guess, guess where,
We have placed a small surprise..?
Hurry up, if you are wise!

E dove le piccoline potrebbero nascondere qualcosa, se non in frigo??
Bram lo sa bene, e si è diretto deciso verso il frigo dove ad aspettarlo c’era infatti una piccola quiche con zucchine e scalogno.
Ha sorriso felice, ha preparato due aperitivi e ha tirato la quiche fuori dalla sua teglietta per scaldarla. E sollevando l’alluminio un’altra busta è apparsa:

Good guess! But you are not done,
Your research has just begun!
Next clue close to a steeple,
In the house of all the people!

Questa era più difficile, ma il mio olandese è più furbo del previsto e ha subito indovinato. Voi volete provare o ve lo dico? Chi non abita a Bruxelles non può saperlo, gli altri sì… la soluzione era un pub che si trova a Saint-Gilles, vicino ad una chiesa (steeple=campanile) e che si chiama Maison du Peuple!
Di tempo ce n’era, così abbiamo bevuto i nostri Hugo, abbiamo mangiato la quiche, un breve massaggio rilassante, una doccia… e poi abbiamo preso la metro e ci siamo recati a Saint-Gilles.
Bram è furbo, dicevo, ma neanche poi così tanto, ancora non aveva capito che si trattava di una caccia al tesoro, credeva fosse finita lì… e dunque è rimasto decisamente perplesso quando è entrato nel pub e si è trovato di fronte una sorridente Serena che gli consegnava dei bicchierini di carta con disegnati dei palloncini e… un’altra busta:

Now relax and have a drink,
For the next you’ll have to think.
It’s a square, it is wide,
Starts with F and ends with Y!

E così dopo aver bevuto un paio di Margarita chiacchierando con Serena e sgranocchiando focaccia alle cipolle ci siamo avviati verso la fermata del tram. Direzione: place Flagey! Bram a questo punto aveva mangiato la foglia, e quindi lui ha iniziato a divertirsi sul serio e io a rilassarmi e a godermela.
Arrivati in place Flagey abbiamo iniziato a girare in tondo alla ricerca del nostro contatto, l’appuntamento era su una panchina ma la piazza è grande e non riuscivo a trovare Patty e Fabry… alla fine li ho scorti, su una panchina in un angolo della piazza, con dei cappellini di carta in testa e dei bicchierini uguali a quelli consegnati da Serena in mano, intenti a scuotere uno shaker contenente… Spritz!
Abbiamo indossato i cappellini, abbiamo porto i bicchierini, ci siamo riempiti le mani di biscotti salati a forma di cuore, abbiamo importunato i passanti perché ci facessero una foto e abbiamo brindato! E dalla tasca di Patty è sbucata una bustina blu, e sul biglietto che conteneva la solita penna bianca su fondo blu aveva scritto:

There’s a place we really like,
A small bar, music inside,
We should go, it’s not too far,
Close to place Saint-Boniface!

Anche questo era troppo facile, o forse Bram è troppo intelligente (o conosce troppo bene tutti i pub di Bruxelles!), sta di fatto che ha indovinato subito che si trattava dell’Athénée. Dunque abbiamo bevuto, abbiamo mangiato, abbiamo salutato Fabry e la povera Patty che si era prestata nonostante avesse un po’ di febbre, ci siamo avviati verso l’Athénée… e siamo stati immediatamente richiamati indietro da Patrizia, che ha consegnato a Bram il primo dei suoi regali: lo shaker!
All’Athénée siamo andati a piedi, chiacchierando felici e fermandoci ogni poco per baciarci e ridacchiare visto che a questo punto iniziavamo ad essere sull’allegro andante… ed erano solo le nove! I successivi complici ci stavano aspettando: Rossella e Lorenzo hanno consegnato ad un divertito, rilassato e felicemente alticcio Bram delle candeline ed una nuova busta blu:

Vodka, a brother, music, drink,
Snow outside… and then a kiss!
All night long, until past five…
Got the place you need to find?

Questo è impossibile da indovinare per chi non sa la storia. Ma Bram la sa, ed ha capito subito: la soluzione era il Bonnefoi, il pub in cui ci siamo baciati per la prima volta!
Fretta tuttavia non ce n’era, e così siamo rimasti all’Athénée un’oretta abbondante bevendo birra, smangiucchiando morbidi paninelli ungheresi e chicchierando con Rossella e Lorenzo.
A questo punto eravamo molto ubriachi, siamo andati al Bonnefoi a piedi e non saprei proprio come descrivere la faccia di Bram quando ha aperto la porta del Bonnefoi e si è trovato davanti tutti i suoi amici! Stupito. Felice. Commosso. Entusiasta. E altro. E’ stato bellissimo!
I suoi amici l’hanno circondato, gli hanno fatto gli auguri, gli hanno offerto da bere, e Tomas gli ha dato una busta contenente dei messaggi di auguri, dei fiammiferi e… una piccola busta blu:

An ex boxer, a piano, a pub,
What does wait for you in the dark?
It’s the last stage of this quest,
And you’ll see, it’ll be the best!

Siamo dunque stati al Bonnefoi per un po’ e poi ci siamo spostati tutti in massa verso il vicino Kafka, che era la soluzione dell’indovinello e anche l’ultima tappa della ricerca.
E al Kafka c’erano ad aspettarci KOK e PLP con la torta!
Conoscendo i gusti del mio olandese, avevo preparato una crostata con crema pasticcera e frutti di bosco. Al centro c’era una fragola, che ho infilato in bocca a Bram e sostituito con una delle candeline regalate da Rossella. I fiammiferi consegnati dal suo amico Tomas l’hanno accesa, la mezzanotte è scoccata, Bram ha espresso il desiderio, ha soffiato, e la festa è iniziata!
Io a quel punto ero completamente andata, e Bram pure (e i suoi amici, che ci stavano aspettando al pub, non erano da meno!).
Ho tirato fuori piattini e tovagliolini con i palloncini ed abbiamo mangiato la torta. Abbiamo bevuto. Abbiamo chiacchierato con tutti (ma non chiedetemi cosa ci siamo detti!). Bram mi ha ripetuto milioni di volte che era felicissimo. Poi ha deciso di ringraziarmi per bene, e pensa che ti ripensa (chissà che pensieri profondi con tutto quell’alcool in corpo…) si è illuminato, si è diretto verso il bancone ed è tornato tutto fiero con un bicchiere da birra pieno di jenever (ci ho dissetato tutto il Kafka!). E’ andato a prendersi un’altra birra e si è visto consegnare da un divertito barista un pacchetto con un fiocco. L’ha scartato. Un libro. La guida di Praga. Dentro al libro una piccola busta blu. Nella busta, dei biglietti aerei… Sorrisi. Gioia. Non dovevi! Amici. Birra. Jenever. Musica. Il pianista che suona “Happy birthday to you”. Discorsi trallallero trallallà. Risate. Felicità.

Verso le 3 la gente ha iniziato a rientrare, dopotutto era Giovedì e il giorno dopo si lavorava. Il kebab delle 3 di notte ci ha salvato lo stomaco, la mattina dopo non avevamo neanche tanti postumi (eravamo ancora ubriachi però!). A nanna.

E’ stata una serata meravigliosa!

Annunci
8 commenti leave one →
  1. ottobre 10, 2011 8:34 pm

    Ma che carina! Senti, io compio gli anni il 4 luglio… no sai, te lo dico così, caso mai ti venisse voglia di organizzarmi una bella festa! 

  2. ottobre 11, 2011 10:35 am

    allora, non conosco bene milano, però ti prometto che se vieni a festeggiare a bruxelles organizzo! deal? :-)

  3. utente anonimo permalink
    ottobre 11, 2011 12:39 pm

    F A N T A S T I C O !!! ;)))
    sally

  4. ottobre 11, 2011 11:07 pm

    Complimenti per l'idea, la fantasia e le frasi in rima!

  5. ottobre 12, 2011 9:27 am

    grazie!
    We should go, it’s not too far,
    Close to place Saint-Boniface!

    a dire il vero non fa proprio rima. ma l'alternativa era
    We should go, move your ass,
    Close to place Saint-Boniface!

    :-D

  6. ottobre 12, 2011 12:18 pm

    Guarda che ti prendo in parola!!! 

  7. ottobre 12, 2011 12:19 pm

    se mi avvisi con abbastanza anticipo, sottoscrivo!

  8. utente anonimo permalink
    ottobre 25, 2011 2:13 pm

    L'ho letto solo ora, fantastico!!
    Certo che la rima Boniface-ass era meglio, non c'è dubbio..

    Francesco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...