Skip to content

Way too hot

agosto 20, 2012

Visto che non ne scrive nessuno lo faccio io: per tutto il weekend ha fatto un caldo assurdo, improponibile, un caldo afoso che non dava tregua di giorno né di notte, che ti faceva sudare anche se stavi fermo immobile, che ti toglieva la forza di fare qualsiasi, qualsiasi cosa.

Quindi Venerdì, che era ancora accettabile, in giro con Bram e poi a casa pastasciuttella di mezzanotte.
Sabato è arrivata la mia amica Paola, ma insieme a lei è arrivata l’ondata di caldo! Il giorno siamo state in giro a morire di caldo, la sera cena in terrazza e poi festa rockabilly.
Domenica mercato, poi parco, ma non si muoveva una foglia e si sudava anche all’ombra, quindi poi a casa, ma faceva troppo, troppo caldo, allora doccia fredda e poi di nuovo fuori, mojito per rinfrescarsi e cenetta a Les Penates, ma faceva troppo caldo anche lì! E poi a casa, ma anche a letto si sudava. Ooouh!

Per fortuna stamattina fa un po’ più fresco. Chissà che non trovi anche la forza di sfare la valigia che non ho ancora sfatto dal ritorno dall’Italia!

Segno qua la ricetta della cena di Sabato sera perché era una cosa semplicissima ma che si è rivelata tanto buona. Allora:
– 5 patate piccoline
– una decina di pomodorini
– un filetto di branzino
– rosmarino
– olio, sale e pepe
Per prima cosa abbiamo sbucciato le patate e le abbiamo tagliate a fette sottili. Le abbiamo messe in una teglietta con carta da forno e condite con olio, pepe e aghi di rosmarino. NON sale. Le abbiamo messe in forno, a 200° statico, mescolandole ogni tanto.
Nel frattempo Paola ha sbucciato i pomodorini e li ha tagliati a metà. Io non avevo mai visto nessuno sbucciare dei pomodorini, ma sapete che non si è rivelata una cattiva idea??
Io ho condito il filetto di branzino con sale e pepe.
Quando le patate erano quasi cotte le abbiamo tirate fuori dal forno, le abbiamo salate, le abbiamo spostate ai lati della teglia e nel mezzo abbiamo adagiato il filetto di branzino. Poi abbiamo sparso i pomodorini e abbiamo rimesso in forno e portato a cottura, circa 10 minuti.
E’ venuta fuori una cosa leggera, delicata, senza lische e saporitissima!

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: