Skip to content

Quick summary

dicembre 21, 2012

Molto sonno stamattina, ouh.

Finisco rapidamente il riassunto degli ultimi giorni.

Allora, Venerdì è stata una giornata del c***o in cui tutto quello che poteva andare storto è andato storto tranne la presentazione che dovevo fare per lavoro che quella per fortuna è andata bene. Per il resto:
– la mattina prima di uscire ho avviato questo impasto (a mano) e dopo più di 2 ore non aveva ancora incordato
– per andare alla conferenza mi sono messa l’unico anello che io abbia mai comprato in vita mia, io non compro e non metto anelli di solito, ma questo l’avevo preso in Islanda, era fatto a mano, l’avevo pagato un po’ e mi piaceva tantissimo; non essendo tuttavia abituata a portare anelli, quando sono andata in bagno me lo sono tolto per lavarmi le mani e l’ho dimenticato lì
– dopo la conferenza ero sull’autobus quando mi sono resa conto di non avere l’anello, ho chiamato un mio collega che era ancora lì, l’ho disturbato nel bel mezzo di una tavola rotonda, l’ho costretto ad andare nel bagno delle femmine, ma dell’anello non c’era già più traccia
– sono andata fino alla libreria italiana apposta per comprare un libro che volevo regalare e non ce l’avevano
– in compenso mi hanno regalato un libro pescato a caso da un cestone e che si è rivelato un manuale di sopravvivenza per coppie in crisi (l’ho buttato, e la carta è già stata ritirata!)
– sono andata (a piedi e sotto la pioggia) al negozietto giappo per comprare altri regalini e l’ho trovato chiuso
– a quel punto non valeva la pena tornare indetro perché io abito in altra zona e un’ora dopo avevo appuntamento con l’estetista per la ceretta prefestiva e lei sta in quella zona
– conseguentemente a ciò ho aspettato un’ora sotto l’acqua
– l’estetista era in ritardo e conseguentemente ho finito tardissimo
– rientrando verso casa sono passata dall’albergo in cui si teneva la conferenza per chiedere notizie dell’anello e nada, misteriosamente sparito
– sono arrivata a casa tardi, stanca, incazzata e bagnata e con una gran voglia di mangiare qualcosa e buttarmi sul divano, e invece sono dovuta uscire per andare ad una festa di compleanno dall’altra parte della città
– il luogo della festa era ovviamente lontano dalla fermata del tram, ho chiesto indicazioni su come raggiungerlo e me le hanno date sbagliate e così dalla fermata del tram al locale anziché 10 minuti ce ne ho messi 30, sempre a piedi e sempre sotto l’acqua!
E basta. Sono arrivata al locale di un umore orribile, poi piano, piano, piano mi sono calmata, ma a quel punto mi si era scazzato Bram perché apparentemente l’avevo usato come capro espiatorio!

Sabato nanna (dovevamo avere casa libera ma invece c’era plaid vivente) e brunch a APDM, poi giretti vari (troppi!) di shopping. La sera cenetta a casa con Bram e plaid vivente, ho preparato una pasta con crema di topinambour. E dopo cena… loro sul divano a guardare un film, e io di nuovo a una festa di compleanno anche se sarei più volentieri collassata sul divano anch’io!

Domenica nanna, colazione, pranzo tardi con il risultato dell’impasto non incordato, pane fatto dal mio piccolo fornaio olandese, e poi, nonostante saremmo rimasti più volentieri a casa, cena di Natale inglese abbastanza fantastica a casa della mia collega British!

Notate una costante nelle 3 serate?

Poi, in qualche momento ma non mi ricordo quando ho fatto una torta di mele e crema (torta, non crostata) e KOK se ne è mangiato 3 fettone una dopo l’altra; Lunedì dovevo andare da Patrizia ma invece sono stata a casa perché ero malaticcia; Martedì non sono andata al lavoro, ho fatto un paio di giretti inutili e ho cucinato lucchese; Mercoledì da Bram, vino e film (“Children of Nature”, tristerrimo); e ieri seratina fuori con Bram visto che stasera parto, abbiamo mangiato un hamburger buono e poi abbiamo parlato tanto, tanto, tanto, davanti a svariati alcolici al Roskam.

Ecco il menù della cena lucchese (a parte il secondo, ma c’avevo da finire la provola!):

  • paninelli di farina di castagne, serviti caldi con prosciutto crudo affumicato e burro
  • zuppa di farro
  • spadellata di pollo con radicchio e provola
  • castagnaccio, servito con ricotta fresca
Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: