Skip to content

Mijn tweede Sinterklaas

dicembre 9, 2013

Continuo con la cronaca…

Mercoledì 4: tessuti, prima allenamento e poi lezione di ricerca e creativitià. Non sono molto creativa! Fra allenamento e lezione sono andata a fare un giretto al mercato con Léa e ho scoperto che se ci vai verso le 19:30 e chiedi se hanno dell’invenduto torni via con saccate di roba!

Giovedì 5: mi ero tenuta la serata libera per sistemare un po’ casa in vista dell’arrivo di Luigi, ma alla fine tutto ciò si è tradotto in cucinarecucinarecucinare… ho preparato una crostata di mele e mirtilli senza glutine, ho carbonizzato dei biscotti speziati, ho fatto una zuppa con tutte le verdure e le erbe che ho trovato in giro per casa (porri, cavolo rapa, scorzonera, patate, iceberg, cavolo, peperoni, coriandolo, prezzemolo, dragoncello… basta?), ho pulito quintalate di peperoni raccattati al mercato e alle 23 abbiamo finalmente cenato con una bella carbonara di zucchine e pancetta per fesetggiare la fine del mese vegetariano!

Venerdì 6: bella serata! Dopo il lavoro sono passata da Sablon per fare un po’ di spese e salutare Valeria. Poi Botanique per il festival del cinema mediterraneo, avevo appuntamento con Angela, Rossella e Lorenzo e lì abbiamo incontrato anche gli sbuffoli. Abbiamo visto “Viva la libertà”, che ci è piaciuto abbestia e poi abbiamo ballato la pizzica con la Paranza del Geco. La pizzica ci ha messo appetito e quindi kebab! La serata si è conclusa con noi che perdiamo tutte le metro e tutti i tram e tutti gli autobus e alla fine torniamo a casa a piedi. Passeggiata digestiva, o forse no visto che la mattina dopo mi sono svegliata con lo stomaco un tantino sottosopra!

Sabato 7: questa è facile, ho passato la giornata a cucinare chiacchierando con Luigi. Ho interrotto solo dalle 20 alle 22 per andare a fare “Surprise!” a Youssef e mangiare una pasta al tonno e poi sono tornata a casa e ho cucinato fino all’1:30. La nottata è stata una tragedia. Andata a letto all’1:30 con sveglia puntata alle 6:30, poco dopo essermi addormentata mi sono svegliata con una nausea pazzesca di origine peraltro ignota, posso capire il kebab ma avevo mangiato solo una pasta al tonno! Cmq, ho fatto allegramente avanti e indietro col bagno per un paio d’ore, poi ho deciso di tornare a letto e per sicurezza mi sono messa il bidone della spazzatura vicino, poi alla fine ho iniziato a star meglio ma a quel punto hanno preso il via i dolori mestruali, ‘na botta di vita, e non potevo neanche prendere nulla visto che di buttare pillole su uno stomaco già provato non mi pareva il caso. Alla fine sono riuscita a riaddormentarmi ed è stato a qual punto che è suonata la sveglia. Ouh.

Domenica 8: in forma come un bradipo mi sono docciata, vestita e ho preso il treno in direzione Limbourg, avrei raggiunto Bram che era lì già da Venerdì per festeggiare San Nicola con la sua famiglia.
Ho passato la mattinata a zombeggiare fra tavolo e divano, poi nel pomeriggio mi sono ripresa e sono stata un po’ più attiva. Il pomeriggio è passato fra chiacchiere, scambi di regali (San Nicola in Olanda = Natale in Italia), cibo e passeggiate nella foresta con i pupi. Abbiamo anche visto un film bellissimo, in olandese, non ci ho capito nulla ma si vedeva che era bello, c’erano un maestro e tutti degli alunni e anche un cane e cantavano, trovassi il link ve lo metterei ma chissà come si intitolava? Siamo venuti via solo verso le 21 dopo aver messo a letto i pupi e dopo che Bram ha letto loro una storia di Orsi, non ci ho capito una cippa lippa ma stamattina me l’ha raccontata in italiano ed era un po’ bella!

E tutto il cucinare? Era per il pranzo della Domenica, in Olanda si fa un solo pasto caldo al dì e io mi sono adeguata ed ecco cosa ho messo in tavola.

Il salato…

  • pane fatto in casa con cereali e frutta secca
  • burro salato, per accompagnarlo
  • muffin salati con zucchine, scalogno e scamorza affumicata
  • focaccia pugliese
  • mozzarelline di bufala
  • affettati misti
  • crema di melanzane
  • dip di peperoni
  • hummus
  • zucchine grigliate
  • pinoli tostati
  • ricotta fresca
  • maialini sorpresa con cubetti di prosciutto cotto
  • insalata con avocado e pistacchi
  • insalata con rucola e noci

… e il dolce

  • macedonia speziata con yogurt
  • spritz (i biscotti!)
  • plumcake vaniglia e cioccolato bianco
  • crostata di mele e mirtilli, con il suo sciroppo e con panna acida
3 commenti leave one →
  1. Nilde permalink
    dicembre 9, 2013 11:41 am

    L’ho visto anch’io “Viva la libertà” e mi è piaciuto moltissimo.Toni Servillo è veramente un grande attore e se lo senti parlare fuori dal set è una persona semplice e modesta.Ciao nipotina,che regalo ti piacerebbe per Natale?Vieni a casa,vero? Ciao Nilde

  2. Vale permalink
    dicembre 9, 2013 11:49 am

    E NEMMENO UNA PAROLINA INA INA SUI REGALI?!?! Come stai amica? quando vieni?

  3. dicembre 9, 2013 11:52 am

    @ Nilde: non per niente è napoletano ;-) vengo a natale certo, stavo giusto dicendo a mamma che ho finito il mascara (clarins, ciglia lunghe), sennò fate vobis, anche niente! tu invece?

    @ Vale: niente regali particolari quest’anno, niente di paragonabile all’anno scorso insomma! sto molto bene e arrivo il 23!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: