Skip to content

Weekend in pillole che sto incasinata

maggio 19, 2014

Giovedì happy hour & tapas con Veronica.

Venerdì a casa a cucinare e mangiare leggendo un libro e a farmi bella.

Sabato mattina colazione con Vero, spesa veloce al mercatino bio e poi tessuti nel parco! A seguire “alla ricerca della piadina” con Vero.
Pomeriggio a casa a cucinare e la sera a cena con i genitori di Bram a Molenbeek, bella serata. Siamo tornati a piedi e siamo rimasti sconvolti dal puttanaio che c’era nella nostra strada (c’era il Gay Pride). Mai vista una simile quantità di cartacce, bottiglie vuote e lattine, tutto buttato per terra!

Domenica di nuovo al Giardino Botanico Nazionale e di tutte le volte in cui ci siamo stati questa è stata quella in cui era più bello. C’è stato il sole, poi ha piovuto e ieri c’era di nuovo il sole e tutto il parco, che fra l’altro è enorme, era un’ESPLOSIONE di fiori e di verde! Meraviglioso! Abbiamo fatto un po’ di foto ma non sono venute un granché causa cellulare. Troppo carina la famiglia di anatre che nuotavano in fila indiana con mamma in testa, babbo in fondo e nel mezzo dieci anatroccoli tutti in fila!
La sera cena da noi, ecco il menù:

  • Rugelach salati (e Prosecco!) come aperitivo
  • Crema di pisellini freschi su pan brioche fatto in casa come antipasto
  • Di primo, ravioli di melanzane e scamorza, anche quelli fatti in casa, con salsa di pomodoro…
  • … e pane toscano, sempre fatto da me, per fare scarpetta!
  • Di secondo, involtini di manzo ripieni di pancetta e pecorino con crema di funghi e cipolle
  • Come accompagnamento: insalata mistissima e patate al forno
  • Macedonia indiana + yogurt come frutta
  • E mini bignolini al cioccolato, alla crema e allo zabaione per dolce!

Infine, giusto giusto prima di andare a letto, discussione con Bram, e ditemi voi se non ho ragione. Ho trovato nel lavandino del bagno il tagliere di legno d’olivo infestato dai tarli (tagliere che io avevo messo fuori per buttarlo, ma che a quanto pare Bram aveva deciso di salvare!) coperto d’acqua e sul bordo del lavandino un tarlo tutto bagnato che cantava la canzone della Maratonda* per asciugarsi e andare poi a mangiare tutta casa!

* https://www.youtube.com/watch?v=X1Z6LRGjOhE, la Maratonda inizia intorno a 1:03!

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: