Skip to content

Pausa

settembre 29, 2014

E niente, non riesco proprio a concentrarmi oggi, e allora faccio una pausa. Stanno tagliando l’erba fuori, e il rumore è assordante. Ho digitato su YouTube “relaxing music” e mi sono messa le cuffie e ho chiuso la finestra, ma il rumore lo sento lo stesso. E si somma ai rumori dentro alla mia testa dove in questi giorni ci sono tante, troppe cose, e nel tentativo di star dietro a tutte io mi perdo. E allora pausa.

La scorsa settimana.

Giovedì sono arrivata a casa tardi dopo essere passata dal mercatino di Sablon e a casa sono poi rimasta, a tagliare sedano e carote e cipolle.

Venerdì è venuto a cena Flanzo e ho fatto la genovese. La genovese funziona così: si prepara una sorta di ragù con tantissima cipolla, ma proprio tanta, e dentro si mette un pezzo di carne intero e si fa cuocere per tre ore a fuoco basso col coperchio. Poi si toglie il pezzo di carne, si usa il sugo per condire la pasta e la carne si serve come secondo. Io mi aspettavo un sugo di cipolle saporitissimo e della carne saporita altrettanto. In realtà il sugo sa di lesso (per via della lunga cottura col coperchio) e la carne di bollito. Mangiata tiepida con i carciofi non era male però. Ecco il menù completo:

  • paninelli fatti in casa con farina di castagne
  • prosciutto cotto e crudo, burro salato, robiola
  • penne col sugo di genovese
  • carne cotta nella genovese
  • carciofi spadellati
  • pomodori
  • frutta fresca (susine, fichi e uva)

Sabato ho fatto un po’ di spese in vista del compleanno di Bram, poi ho fatto un budino al cioccolato e poi sono andata a cena da un’amica che aveva preparato tantissime lasagne. Per la via sono inciampata con il budino in mano e per salvarlo mi sono spiaccicata in mezzo alla strada a pelle d’orso e mi sono sbucciata palmi delle mani e ginocchia come i bimbetti!

Domenica non ho fatto un cazzo. Giorno in casa e sera film con Bram. Il film era “Gigantic” con Zooey Deschanel e non abbiamo finito di vederlo perché a metà mi è arrivato un messaggio che mi annunciava la morte della mamma di PLP.

Non è stata una cosa completamente inaspettata, stava male da un po’ (aveva avuto un’ischemia qualche mese fa) e lui era in Italia già da qualche mese per starle vicino. Però tutti speravamo che si riprendesse… e invece no. Mi dispiace immensamente per lui e in un certo strano modo mi sento come se se ne fosse andata anche una piccolissima parte di me. Perché io e lui ci conosciamo da così tanto tempo che lei era una di quelle che ci ha visto crescere. E mancherà tanto, anche se sicuramente starà meglio dov’è ora di quanto non stesse in quel letto d’ospedale. Vorrei poter fare qualcosa per lui e al tempo stesso so che non posso, che solo il tempo potrà. Il funerale sarà celebrato Mercoledì mattina, io non riesco ad andare, andrò nel weekend per stare un po’ con lui. Credo che sia più importante quello. Che tristezza!

Per chiudere con qualcosa di più allegro, la carne era avanzata e ieri Bram l’ha tagliata a fettine sottili sottili e ha fatto la maionese, a mano, e poi ha bollito un uovo e un paio di carote ed ha sciacquato i capperi ed ecco il mio pranzo di oggi:

IMG_20140928_191503

Ho avuto gli occhi più grandi della pancia e quindi adesso ne porto un po’ a Flanzo perché a finirlo non ce la faccio ed è un peccato perché è proprio buono buono.

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: