Skip to content

Di smart phones persi e ritrovati, ovvero, di Piccine RINCOGLIONITE!

dicembre 10, 2014

E’ già un po’ che volevo scrivere un nuovo post per la categoria lost&found ma come suol dirsi il tempo è tiranno. Dunque in breve. L’argomento, cioè l’oggetto più volte perso e poi ritrovato, è il mio cellulare nuovo, il mio primo Smart Phone (SP).

Lost&Found number 1

Berlino, sono con Orso in un posto fantastico, una sorta di ex birreria trasformata in locali vari tra cui un ristorante. Stiamo cenando, Orso mi ha rimproverato perché spippolavo e allora io ho infilato SP in borsa. A un certo punto vado in bagno e colgo l’occasione per controllare la posta. Torno al tavolo, finisco la cena, chiacchiero con Orso, litighiamo, beviamo il vino, prendiamo il caffè, dopo circa due ore ci alziamo e paghiamo. Apro la borsa e SP non c’è.

Torno in bagno e il custode mi guarda e mi porge SP. Qualcuno l’aveva trovato e gliel’aveva consegnato.

Lost&Found number 2

Festa di Dagmara, prendo una briaa tale che Maria mi riporta a casa in macchina e mentre lei guida io vomito in una scatola di biscotti. Sono talmente briaa che non sono in grado di spiegare a Maria dove abito quindi alla fine lei mi molla in centro. Scendo di macchina e nello scendere mi si rovescia la borsa. Riesco ad arrivare a casa in un modo o nell’altro, collasso e il giorno dopo mi rendo conto che SP non c’è. Chiamo Dagmara, chiamo Maria, niente.

In serata Maria mi chiama che l’ha ritrovato sotto al sedile della sua macchina…

Lost&Found number 3

Islanda, Reykjavik, l’ultima sera io e Orso decidiamo che dobbiamo proprio provare le piscine islandesi. Entriamo, io vado nello spogliatoio femminile, mi spoglio e appoggio SP sulla panca. Poi raggiungo Orso in acqua (una delle cose più ganze che io abbia mai fatto, devo ancora scriverne) e stiamo tipo tre ore a guardare le stelle (le piscine islandesi sono all’aperto) passando da una temperatura dell’acqua all’altra, fantasticherrimo. Poi la piscina chiude, io rientro, mi faccio la doccia, mi rivesto, mi impacchetto (imbacucco) e usciamo. Infilo la mano in borsa e, indovinate? SP non c’è. L’avevo lasciato sulla panca.

Rientro, chiedo alla ragazza alla reception se posso tornare nello spogliatoio per vedere se per caso SP c’è ancora, lei infila una mano sotto al bancone e mi porge SP. Di nuovo qualcuno l’aveva trovato e consegnato!

2 commenti leave one →
  1. Anonimo permalink
    dicembre 11, 2014 7:28 am

    Mica siete in Italia, dove se vai in un bagno al bar o al super e lasci gli occhiali da sole sul lavandino, se ci torni dopo un paio di minuti non li trovi lì e neanche alla reception. Mi è successo due volte!

  2. dicembre 11, 2014 8:44 am

    questa è la categoria “lost and found” quindi riporta solo aneddoti su cose perse e poi ritrovate… esiste anche la categoria “lost and never found back”, non ne scrivo ma succede eccome! esempio principe il mio anello preferito, di poco valore ma a cui tenevo, perso esattamente come i tuoi occhiali da sole, qui in belgio e in un hotel di lusso (dove mi trovavo per un meeting) oltretutto!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: