Skip to content

Un’altra crostata: fragole e rabarbaro

giugno 17, 2015

Ieri sera sono riuscita ad andare a letto addirittura un po’ prima di mezzanotte e quindi ho dormito ben 8 ore e mamma mia se la differenza si sente!!! Mi sembra di poter fare tutto oggi!

Quindi, post.

Appurato che non riesco assolutamente a pubblicare una ricetta alla settimana e tantomeno il Lunedì le pubblico a caso, quando mi viene in mente e quando ho fatto la foto. Ci sarà dunque un bias (tipo che le cose magari buone ma brutte probabilmente non verranno mai pubblicate)!

Quindi, dicevamo. Questa ricetta viene dal libro dei Calicanti, Crostate. È veramente deliziosa! L’unica cosa è che non so quanto facilmente si trovi il rabarbaro in Italia (forse al Nord?). In Belgio te lo tirano dietro.

Ecco la ricetta, con alcune varianti che secondo me sono necessarie.

250 gr di farina 0
125 gr di burro
125 gr di zucchero
1 uovo e 1 tuorlo
un pizzico di sale

400 gr di rabarbaro
450 gr di fragole
1 limone
4 o 5 cucchiai di zucchero di canna

Ho preparato la frolla come al solito, per dettagli vedere la ricetta dell’altra crostata.

Ho lavato fragole e rabarbaro, ho tagliato il rabarbaro a pezzettini e le fragole a metà e ho messo il tutto in una ciotola con il succo del limone e lo zucchero.

Da tutto ciò io ho ricavato una tortina piccola che è venuta perfetta e una torta grande che è rimasta cruda. Quindi voi non fate come ho fatto io ma fate come vi dico!

Stendete i 2/3 della frolla in una teglia. Il fondo deve essere abbastanza spesso, altrimenti si infradicerà con la frutta. Cuocete in bianco.

Scolate la frutta tenendo da parte il liquido che avrà rilasciato, mettete la frutta nel guscio di frolla, usate la pasta rimasta per creare le classiche striscioline da crostata e cuocete per 45 minuti, massimo un’ora, in forno già caldo a 180°.

Mentre cuoce mettete il liquido in in pentolino con poco zucchero di canna e portatelo a ebollizione per farlo ridurre ed ottenere così uno sciroppo.

Servite la crostata con il suo sciroppo.

IMG_20150603_231309

Ecco! Buona giornata a tutti!

2 commenti leave one →
  1. giugno 19, 2015 10:15 am

    il rabarbaro non la rende amara? Ciao. Nilde

  2. giugno 23, 2015 7:50 am

    no, il rabarbaro non è amaro, è dolce con una punta di aspro.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: