Skip to content

Funky start of the day

ottobre 7, 2015

Oggi è il compleanno di Bram.

Oggi è anche sciopero dei mezzi, per la 150esima volta circa dall’inizio dell’anno.

Bram di solito va al lavoro in macchina e lavoriamo vicini, dunque a volte io vado con lui. Di solito per scelta, oggi per forza visto lo sciopero!

Dunque Bram ieri verso le 18 arriva a casa, parcheggia e poi la sera usciamo. Stamattina ci prepariamo per andare al lavoro e quando arriviamo a dove era parcheggiata la macchina non c’è più.

A Bruxelles succede spesso. Funziona così: te parcheggi, il comune decide di fare dei lavori proprio lì e ti porta via la macchina. Di solito mettono un cartello qualche giorno prima, se lo vedi bene, sennò cazzi tuoi. Quando mettono il cartello fanno una foto alle macchine che sono già lì, quindi se te puoi provare che quando hai parcheggiato il cartello non c’era non devi pagare (cioè devi pagare e poi ti rimborsano) (ma in Qulonia a recuperare la macchina ci devi andare lo stesso).

Stavolta la causa non erano dei lavori ma la manifestazione stessa, per far spazio alla quale la polizia ha sgombrato le strade. Visto che Bram ha parcheggiato ieri sera è probabile che il cartello ci fosse e che lui non l’abbia visto…

Quindi insomma stamattina, ricordiamoci giorno del suo compleanno:

  • usciamo e la macchina non c’è
  • andiamo alla polizia, dove all’accoglienza lavora la donna più stronza del mondo (la frase che le ho sentito pronunciare più spesso è, non sto scherzando, “è un problema suo, se ne vada”, rivolta a gente che era stata derubata / picchiata / investita da un vandalo)
  • ci facciamo dire dov’è la macchina (in culo!)
  • andiamo a recuperarla con un tram che per caso andava, ma ricordiamoci è sciopero, quindi è stato veramente un caso aver beccato un tram funzionante!
  • arriviamo al deposito
  • paghiamo 242 euro
  • ci restituiscono la macchina.

Io non so se sia peggio qui o in Italia. So per certo che il Belgio è l’unico paese del Nord con una burocrazia pari a quelle dei paesi del Sud. Non abbiamo il sole e non abbiamo istituzioni citizen-friendly. O come ci siamo finiti?!

4 commenti leave one →
  1. ottobre 7, 2015 10:31 am

    Gli scioperi dei mezzi a Milano sono piuttosto frequenti e diventa un casino. Quando dici che in Belgio c’è il peggio dei paesi del sud e pure il peggio di quelli del nord penso sempre “nooo, ma che brutto!” In effetti è un po’ così anche a Milano, dove burocrazia, disservizi e rogne varie sono all’ordine del giorno e i giorni di sole pochini, di solito quando c’è il sole è accompagnato da una calura/afa/umidità insopportabili. Il clima milanese mi sta abbastanza uccidendo, insieme ad altro ovvio. Rimane la mitica cucina italiana gustabile ovunque nel paese. Ma lo sai. Che si fa, Francesca? Dove andiamo?
    Sul Trasimeno? :D

  2. ottobre 7, 2015 10:31 am

    UUUUH dimenticona io! HAPPY BDAY BRAM ORSO

  3. ottobre 7, 2015 10:37 am

    in islanda? ;-)

  4. ottobre 15, 2015 10:24 am

    Ditelo a gran voce a quegli Italiani che non fanno altro che lamentarsi.
    Qui almeno abbiamo il SOLEEEEEEE!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: