Skip to content

Senza capo né coda

dicembre 14, 2015

IMG_20141012_125608

Iniziamo con le mie scarpe, va’, visto che Cri le voleva vedere! Qua erano ancora abbastanza nuove, adesso sono semi-distrutte (le indosso anche ora). A Londra le ho ritrovate e le ho prese nere e verde scuro. Ora che ci penso ho anche un simpatico aneddoto al proposito. Sono entrata nel negozio con le scarpe addosso e volevo chiedere al commesso se vendevano lo stesso modello, e la frase che mi è uscita è stata “Do you have my shoes?”. E cioè: “Hai le mie scarpe?”! :-D

Non sto tanto bene oggi, ho il mal di gola e mi sento la testa piena di cemento. La sto combattendo a tè con cristalli balsamici e miele, spero passi presto!

Nonostante ciò sono positiva. Un po’ farfallina, più precisamente. Mi sento un poco piena di energia flirtereccia, legata un po’ a sogni un po’ a situazioni reali. Sempre virtuali eh, nessuna intenzione di fare cose che non dovrei, son felice dove mi trovo! Ma a volte sognare un pochettino è bello, ti fa sentire allegra e leggera. Non so se mi sono spiegata!

Abbiamo fatto l’albero. È carino, non ha tante decorazioni ma in Alto Adige ne ho comprata qualche altra, e adesso ogni pallina ha la sua storia: la stella in alto è fatta al tombolo e viene dal Salento, ci sono una campanellina magica, una stellina cicciottella presa a Oberbozen, dei lecca lecca bianchi e rossi presi al mercatino di Southbank a Londra, e adesso anche una pallina dipinta a mano proveniente da Bolzano (una sola perché costava la bellezza di 12 euro, per 13 mi sono aggiudicata 6 palline, quella più 5 paccottigliose!).

La scorsa settimana io ero in Italia e Bram era qui e ha fatto un sacco di belle cosine in mia assenza, fra cui pulire casa, comprarmi una batteria nuova per il cellulare (quella attuale è morta, al 69% si spegne) e preparare un pentolone di ragù! Ieri sera quando sono rientrata era ancora fumante ♥

Quest’anno io sarò in Italia dal 23 al 27. Niente Natale insieme quindi. Non l’abbiamo mai festeggiato insieme a dire il vero. Non avrebbe molto senso, soprattutto considerando che lui non festeggia Natale il 25 ma San Nicola a inizio Dicembre. Certo in teoria potrebbe venire con me, da un lato mi piacerebbe fargli vedere il Natale in Italia… ma la tortura dei pranzi lungherrimi in compagnia di persone che parlano una lingua che non conosce sarebbe più forte del piacere! Ci si separa quindi. L’anno scorso io ero in Italia dal 19 al 7 (tantissimo!!) e lui era in Thailandia quindi non ci eravamo neanche sbattuti a fare l’albero. Quest’anno invece ci siamo entrambi per la maggior parte del tempo, e dunque albero fu!

2 commenti leave one →
  1. dicembre 14, 2015 8:23 pm

    E’ sempre un piacere passare di qui. Peccato che non saremo in Toscana quando ci sarai tu. Noi arriviamo il 31. Bacione

  2. dicembre 15, 2015 11:26 am

    allora sandra… praticamente ieri non stavo tanto bene e in un momento di cazzeggio ho pensato di leggermi il tuo blog a ritroso. ma non c’è il calendario e quindi sono partita da un punto a caso. e ho trovato un po’ di post bellissimi (compreso un racconto ambientato nel futuro che mi è piaciuto tantissimo!!) che parlavano di piccole cose e che mi hanno dato l’ispirazione per scrivere questo!
    prima o poi riusciremo a beccarci, ne sono convinta :-)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: