Skip to content

UN ANNO

dicembre 31, 2015

Non faccio mai bilanci, mi pare una cosa senza senso.

Questo quindi non è un bilancio ma solo un riassunto di quello che ho fatto nel 2015 perché altrimenti me ne scordo!

È stato decisamente l’anno dei viaggi. Ho fatto il conto: nel 2015 ho preso 45 aerei. E contate che a Amsterdam, Londra e Parigi si va col treno :-O

Credo che questo sarà un post lunghissimo e pallosissimo che leggerò solo io. Ma a me serve!!

Così quando sarò vecchia lo rileggerò e sarò felice. O forse mi darò la cretina per aver fatto la cicala e non la formica!

In tutti i casi: BUON ANNO A TUTTI!!!

GENNAIO

IMG_20150124_173504

Fino al 7 ero in Italia. Non mi ricordo assolutamente cosa ho fatto ma visto che ero senza Bram penso proprio si possa riassumere in: stata con la mia famiglia, giocato con la mia nipotina, visto tutti i miei amici, mangiato come un porcellino!

Giovedì 8 sono andata a cena da KOK e PLP. I miei appunti riportano che non avevo voglia di cucinare e allora per cena ho portato i cantuccini! Fatti in casa, se mi ricordo bene. PLP stava a dieta e aveva chiesto un dessert leggero…

Venerdì 9 c’è stato il drink di saluto della mia collega British Julie che rientrava in UK (fra i propositi per il 2016 c’è quello di andarla a trovare). È stata una serata carina e quando siamo rientrati Bram ha dovuto spiegarmi tutte le battute perché non avevo capito niente! È stata anche l’occasione per scoprire un posto nuovo, un po’ posh ma carino: il wine bar Etiquette.

Sabato 10 ho mandato un messaggio agli Sbuffoli: “Venite a mangiare la pasta alle vongole stasera?”. Hanno accettato, e allora sono andata al mercato a Saint-Gilles (poche cose amo più di questa per inaugurare il weekend, forse proprio nessuna!) e ho comprato il pesce e tante verdurine e poi ho fatto colazione, se la memoria non mi inganna a Au Pays des Merveilles, o forse alla La maison du Peuple? Poi sono tornata a casa e ho cucinato:

  • baccalà mantecato su crostini di polenta (bianca?)
  • pasta alle vongole
  • tartare di salmone con insalatina
  • pastéis de nata (queste non le ho fatte, le ho comprate al negozio portoghese a Saint-Gilles)

Domenica 11 sono stata a casa a cucinare Thai con Bram, la sera dopo sarebbero venuti dei suoi amici a cena. Abbiamo fatto anche i carciofi e con le bucce abbiamo prodotto una zuppa orribile che ci ha sporcato tutta la cucina, spaccato il mini pimer e in più sapeva di morte secca * .

* da piccoli i miei fratelli (o era mio cugino?) avevano imparato all’asilo una canzoncina che iniziava con “la morte secca, secca le piante”…, e da lì si erano convinti che il sostantivo fosse lamortesecca!

Lunedì 12 sono venuti a cena Cédric e Stephanie e abbiamo mangiato Thai. Giustappunto. Non so chi se lo possa ricordare, probabilmente nessuno, ma per Natale/Capodanno 2014 io ero in Italia e Bram era in Tailandia!

Per Martedì 13 le mie note riportano: comprati stivali Trippen e poi forse stata a casa?

Mercoledì 14 Valeriedda mi ha fatto scoprire la crêperie di rue de Flandre e da allora la mia vita non è più stata la stessa (vita nel senso fisico del termine!!). Dopo cena sono passata da KOK e PLP. E qui vuoto: sarò passata e li avrò salutati e ciao o saremo finiti a fare gli scemi sul divano fino alle 2? Boh!!

Giovedì 15 sono stata a cena da Patrizia e Fabrizio e ho steso il piccoletto (Gabriel) mediante un innovativo ritrovato: il Mylicon.

Venerdì 16 è venuto Mariano a cena da me. Dovevo avere degli ingredienti avanzati dalla cena Thai perché leggo di aver cucinato il Pad Thai. Per dessert biscottini fatti in casa con crema e macedonia di mango tailandese, più piccolo e profumato del mango classico.

Sabato 17. Le mie note riportano: sono andata al mercatino bio ma il contadino non c’era.
Allora sono tornata a casa e ho fatto colazione con Bram (non mi ricordo ma scommetterei che sono passata da Charli a comprare i pains au chocolat). Poi lui è andato per saldi e io sono stata a casa a cucinare. La sera abbiamo mangiato avanzi Thai (di nuovo!, e soprattutto, ma cosa ho cucinato se poi la sera abbiamo mangiato avanzi??) e guardato “Celeste and Jesse Forever”. Questo me lo ricordo, era proprio brutto!

Domenica 18 sono stata a casa e ho fatto i ravioli di topinambur e le tortine con le pere. Ho anche provato a guardare “Breaking Bad” e ho deciso che mi fa cagare. La sera sono andata a cena al ristorante toscano con Jessica e Elisa. Abbiamo mangiato un sacco e siamo quasi esplose!

Lunedì 19 siamo stati a casa, abbiamo guardato “The Kids Are All Right” e gli archivi riportano che ho bruciato una crostata e che abbiamo mangiato la pasta, io in bianco e Bram coi topinambur.

Martedì 20 ho fatto dei biscotti, poi sono andata in ufficio, poi a tessuti e dopo tessuti Bram mi ha raggiunto e siamo andati a cena a Los Ponchos (messicano, ma messicano vero, non Tex-Mex) per festeggiare il mio compleanno!

Mercoledì 21 era il mio compleanno! Bram mi ha svegliato con: lucette di Natale, musica, candelina, dolcetto e tanti regalini sparsi per la casa! E la sera sono andata a cena da quei pinguini che hanno preparato una bella cena di pesce apposta per me! ^^

Giovedì 22 altro dolcetto e altri regalini, e sera a casa.

Venerdì 23 di nuovo dolcetto e regalini!! E la sera festa di compleanno di Valeriedda, a La maison du Peuple.

Sabato 24 dolcetto, regalini e partenza: per festeggiare il mio compleanno Bram mi ha portato in Olanda e per la precisione a Valkenburg, nel Limburg. Alla fine non sono mai riuscita a scrivere un post su questo weekend, ma se l’avessi fatto si sarebbe intitolato qualcosa tipo “Olanda, neve e prostitute”.
Brammeke aveva infatti scelto un posto da fiaba per il mio compleanno, ma l’organizzazione non era stata propriamente da fiaba: a Valkenburg ci sono un sacco di buoni ristoranti, ma non aveva prenotato ed erano tutti pieni; c’è una SPA, ma non aveva portato costumi e asciugamani; e si possono fare delle belle passeggiate sulle montagne, che però erano sotto la neve! E il nostro albergo sembrava pullulare di prostitute moleste.
Nonostante ciò abbiamo passato una gran bella giornata girellando per il paese, facendo un lunghissimo aperitivo a base di birra e bitterballen e mangiando un hamburger buono in un posto che sembrava una foresta. Bello!

Domenica 25… dolcetti non mi ricordo, ma regalini di sicuro! Ancora! :-O
Dopo colazione abbiamo abbandonato Valkenburg alla volta di un posto in cui in 7 (ormai quasi 8) anni in Belgio non era mai stata: Maasmechelen Village. E cioè un outlet. Non amo gli outlet e non ci vado mai, ma era proprio di strada, e ne sono uscita con due paia di jeans dritti (non a sigaretta, non stretch, non a zampa di elefante, dritti!) che cercavo da secoli. Hurrà!
Sera casa… e finalmente l’arcano dei dolcetti e dei regalini multipli si è svelato (è stato svelato?).
I regalini erano 37. Tanti quanti i miei anni (ancora per poco…). E andavano a diminuire di numero e crescere di valore (i primi erano roba tipo cd masterizzati, l’ultimo l’affettatrice!). Erano tutti nascosti e ognuno era accompagnato da una graziosa cartolina con le indicazioni per trovarli. C’era anche roba che prima o poi Bram mi avrebbe dato comunque, tipo le sciarpine che mi aveva preso in Tailandia, e roba che prima o poi avremmo dovuto comunque comprare, tipo le guide. Il succo è non ha speso tanto quanto potrebbe sembrare, ma ha messo su una cosa veramente carina! ^^

Lunedì 26 mi sono svegliata senza musica e senza lucine e senza dolcetti e senza regali ed è stato un po’ uno shock ;-)
La sera c’è stata una riunione de La Vita è Belga da me. Ne ho approfittato per sperimentare un po’ di ricette e ho servito spiedini di verdure dimenticate e un’insalata mista con formaggi e affettati.

Martedì 27 tessuti e poi casa.

Mercoledì 28 a casa a cucinare tuberi, con Bram servito e riverito (scherzo, solo servito) sul divano.

Giovedì 29 same as above! Spiegherò più avanti il motivo.

Venerdì 30 dopo il lavoro sono partita per Amsterdam. Andavo a trovare il mio amico Johannes, austriaco che ha passato 3 anni ad Amsterdam e Gennaio era l’ultima occasione per andarlo a trovare. Il Venerdì sono arrivata tardi e siamo rimasti a casa a bere e chiacchierare.

Sabato 31 siamo andati in giro per i canali in barca, con soste ai mercati! Con la spesa fatta siamo corsi a casa e ci siamo fatti delle deliziose linguine barbabietola e gorgonzola che ci hanno scaldato ben bene. La sera festival punk!

FEBBRAIO

IMG_20150224_123150

Domenica 1 ci siamo svegliati tardi e abbiamo fatto un bel brunch. Ho poi preso il treno (in prima classe perché costava solo pochi euro più della seconda e per una volta ho voluto togliermi lo sfizio di provarla!) e sono tornata a casa da Bram. La sera abbiamo guardato “Gainsbourg, vie héroïque”. Mi è piaciuto un bel po’ e anche di più.

Lunedì 2 ho passato la serata a cucinare bevendo e sono finita parecchio briaa a ballare con Bram in cucina!

Martedì 3 ho saltato tessuti e sono stata a casa a cucinare.

Mercoledì 4, indovinate un po’..? Come sopra!

Giovedì 5 cenetta da me! Sono venute Romina, Elena, Serena e Andrea, il mio amico chef che ho conosciuto proprio in quell’occasione e che mi ha immediatamente conquistato presentandosi con una pane fatto in casa ancora caldo! Ecco il menù:

  • hummus
  • insalata di zucca piccante
  • insalata di patate dolci e caprino
  • kofta
  • insalata di erbe aromatiche e mandorle
  • dolcetti marocchini

Venerdì 6 sono arrivati da me mio fratello Claudio e la sua amica Giulia, che non conoscevo e con cui mi sono trovata strabene. È stato un weekend troppo, troppo, troppo carino! Con Giulia mi sono trovata benissimo ed è stato bello passare del tempo con Claudio, che dei miei fratelli è quello più introverso e quindi quello che conosco meno.
Era il compleanno del Beursschouwburg, un posto bellissimo vicino a casa mia che organizza sempre un sacco di cose e che per festeggiare il compleanno aveva organizzato una tre giorni di eventi gratuiti non stop! E il nostro weekend ha ruotato intorno a questo.
Ci sono passata dopo il lavoro, loro mi hanno raggiunto lì e abbiamo cantato insieme a un coro, bevuto qualcosa e assistito a uno spettacolo di cabaret. Poi è arrivato Bram e siamo andati a mangiare cinese. Dopo cena bevuta al Poechenellekelder e poi siamo tornati al Beursschouwburg per il concerto di una band misteriosa. Così misteriosa che non si è manifestata!

Sabato 7 abbiamo fatto un bel brunch a casa e poi io, Claudio e Giulia siamo usciti in direzione Saint-Gilles. Siamo andati al mercato, abbiamo preso un caffè a La Porteuse d’Eau che è un posto bellissimo dove porto sempre tutti a bere il caffè solo perché vedano quanto è bello (ora che ci penso altro che caffè, Claudio si è sparato un salsicciotto!) e abbiamo comprato le pastéis de nata. Ci siamo poi spostati a Forest dove abbiamo fatto un giretto nel parco e assistito a uno spettacolino di circo, gratuito pure quello. Ci siamo poi divisi: Claudio è andato a Flagey e io e Giulia siamo rientrate in centro. Giretto, fromagerie, birra a La Bécasse e poi siamo rientrate a casa e Giulia è morta sul divano mentre io ho preparato cena!

  • tartare di salmone
  • linguine alle vongole
  • branzino in crosta di sale
  • insalata mista

Dopo cena abbiamo provato a guardare “Pane e tulipani” ma gli ospiti sono crollati. Ora che ci penso, mi sa tanto che dopo cena e prima di crollare Giulia mi ha pulito tutta la cucina!

Domenica 8 Claudio e Giulia sono andati a Bruges e io… ho tenuto un corso di cucina!
Il tema era “queste strane verdure che si trovano al mercato in Belgio”, ed ecco cosa ho cucinato (e mangiato) insieme ai miei allievi:

  • fagottini di pasta brick con verdure miste al cerfoglio
  • spiedini di rape bianche e carote
  • zuppa di pastinaca con nocciole e funghi
  • ravioli di topinambur e formaggio di capra
  • agnello con radice di prezzemolo
  • purè di sedano rapa
  • zucca al forno con yogurt greco
  • insalata di rutabaga, caprino e fichi (quando sono in stagione)
  • insalata di scorzonera e germogli
  • cavoletti di Bruxelles in insalata
  • rape rosse in insalata

Ed ecco anche spiegato il motivo di tutto quel cucinare nei giorni precedenti: dovevo sperimentare le ricette!
Di cucinare ne avevo avuto abbastanza, e quando sono rientrati Claudio e Giulia siamo andati tutti insieme al ristorante etiope!

Lunedì 9 ci siamo alzati alle 4 e abbiamo portato Claudio e Giulia all’aeroporto, poi via in ufficio! La sera sono stata a casa e morta sul divano sono.

Martedì 10 tessuti e poi a cena da KOK e PLP che avevano fatto un gulasch buonissimo.

Mercoledì 11 sono stata a casa con Bram. Abbiamo cenato sul divano con un aperitivo e abbiamo iniziato a guardare “La tomba delle lucciole”, che credo verrà eletto il film più triste della storia, titolo meritatissimo. Non sono riuscita a finire di guardarlo da quanto era triste, ma ho letto la trama su Wikipedia e posso confermare che, SPOILER ALERT, va tutto male, poi va peggio, poi va peggio ancora e poi muoiono tutti!!

Giovedì 12 sono stata a casina.

Venerdì 13 sono uscita con Rossella. Abbiamo fatto un giretto al delizioso mercatino vicino a casa sua e poi siamo andate a cena da lei con anche Lorenzo e Angela.

Sabato 14 sono andata con Bram a Oosterbeek, in Olanda, dai suoi genitori. Serata super tranquilla.

Domenica 15 siamo tornati a Bruxelles, ma lungo la via ci siamo fermati da sua sorella a Tilburg e abbiamo giocato un po’ con i pupi. Carino, anche se la mia sciarpa non si è mai più ripresa (credo di aver riportato a casa tutti i peli del tappeto) (di pecora?).

Lunedì 16 sono stata a casina con Bram. Abbiamo improvvisato una pasta con quel che abbiamo trovato in frigo e cioè porri, funghi, speck e gorgonzola e abbiamo guardato “Puss in Boots”.

Martedì 17 è arrivato da noi il mio amico Lucio. La prima sera non abbiamo fatto niente di che, pizza in casa e chiacchiere!

Mercoledì 18 siamo andati tutti insieme (io, Bram e Lucio) in un pub in cui si teneva un quiz musicale. È stata una serata assurda, completamente francofona… persino le canzoni della Disney erano doppiate in francese, e quindi per noi impossibili da indovinare! Siamo arrivati ultimi credo. Lucio a un certo punto ha indovinato una canzone di Avril Lavigne, e non ne è stato fiero. Era così surreale che è stato divertente!

Giovedì 19 ho raggiunto Lucio dopo il lavoro. Abbiamo mangiato un hamburger a Les Super Filles du Tram e poi siamo andati a Anima, il festival di animazione che si tiene ogni anno a Flagey.

Venerdì 20 Lucio è ripartito. Sera a casa, Bram ha cucinato messicano: nachos con guacamole, gamberi alla diabolique e fajitas con pollo e peperoni. Tutto delizioso! Dopo cena abbiamo provato a guardare “Puss in Boots” ma io sono morta sul divano dopo 30 secondi netti.

Sabato 21 ho fatto tantissime torte. La sera Bram ha preparato le albóndigas e poi abbiamo guardato “Puss in Boots” (stavolta ce l’ho fatta) (non è che sia pallosa la serie, è che io e il divano siamo una combinazione micidiale…).

Domenica 22 ho fatto tantissime altre torte.
La sera sono andata con Bram a Flagey, sempre per Anima, il festival del cinema d’animazione sopra menzionato. Abbiamo visto “The Satellite Girl and Milk Cow”, carinissimo! Dopo volevamo andare a mangiare i ramen (ci era venuta voglia guardando il film!) ma non c’era posto, e allora abbiamo lasciato il numero di cellulare e siamo andati a bere un kir lì vicino. Kir che ci si può immaginare quanto mi sono goduta sapendo che da un momento all’altro mi avrebbero chiamato…
Alla fine ce l’abbiamo fatta a mangiare i ramen, però. Dopo siamo tornati al cinema e abbiamo visto le opere premiate, che devo dire non ci sono piaciute un granché. La proiezione è finita tardi e così abbiamo perso l’ultimo autobus e siamo dovuti tornare a casa a piedi sotto il diluvio universale. Quando siamo arrivati eravamo da strizzare!

Lunedì 23 sono stata a casa a fare torte (la sera, il giorno ho lavorato!).

E Martedì 24 ho portato tutte le torte al lavoro! Ogni anno per il mio compleanno io faccio 16 torte e le porto al lavoro, così ce n’è almeno una fettina per tutti. Per il 2015 ho fatto:

  • apple pie di nonna Papera
  • Victoria sponge cake con limoncello, mascarpone e fragole all’aceto balsamico
  • tarte al limone
  • dolce al cioccolato e clementine
  • crostata burrosa con mele e mirtilli
  • torta gianduia con mousse al cioccolato
  • crostata con crema pasticcera e frutta fresca
  • torta morbida di limoni e mandorle
  • crostata con crema di ricotta al mistrà e pere
  • torta di carote e mandorle con copertura di yogurt greco
  • frolla al cioccolato con crema al cioccolato
  • torta soffice con crema al limone
  • crostata cioccolato e pere
  • torta alla ricotta con scorze di agrumi e lemon curd
  • crostata alla marmellata
  • plumcake al caffè con chicchi di cioccolato

La sera ci siamo fatti una pasta al pomodoro al volo e poi siamo andati al concerto dei The Decemberists. Bello, bello, bello!!!

Mercoledì 25 ho preparato una cenetta vegana (perché??): hummus, insalata di radici e lenticchie all’etiope. E poi ho ufficialmente consegnato a Bram uno dei tre regali che gli avevo fatto per Natale: un bel massaggio lungo fatto da me :-)

Giovedì 26 sono andata come volontaria alla mensa dei poveri di Sant’Egidio. Volevo provare per capire se mi sarebbe potuto interessare prendermelo come impegno tutti i Giovedì (è vicino a casa mia), e non mi è dispiaciuto ma per vari motivi alla fine dopo quella volta non ci sono più andata (uno dei motivi is that I’m a scared chicken). Dopo la mensa sono andata a cena da KOK e PLP.

Venerdì 27 ci siamo fatti un’altra pasta al volo pre concerto, stavolta col ragù finto (dicesi ragù finto il sugo di pomodoro con carota, sedano e cipolla), e poi siamo andati al concerto di DM Stith. Dopo il concerto dobbiamo aver litigato perché leggo nelle mie note che Bram si è messo sul divano e io sono andata a letto arrabbiato con “How I Met Your Mother”!

Sabato 28 siamo andati a fare brunch allo Yeti (proprio dietro casa nostra, non ci ha esaltato) e poi giretti vari. Abbiamo cenato con un kebab e poi di nuovo concerto, Fink stavolta, bello bello! E infine… divano con “How I Met Your Mother”!
E Febbraio finì.

MARZO

IMG_20150328_114341

E Marzo venne! E Marzo iniziò Domenica 1 con un fantastico brunch turco a casa di Angela, che in Turchia ci ha vissuto e quindi SA.
Tornati a casa satolli abbiamo dichiarato cazzeggio day. Abbiamo guardato “How I Met Your Mother”, poi ci siamo preparati un aperitivo a base di taralli alla cipolla, prosciutto crudo bono e insalata di valeriana, pomodorini e un fior di latte delizioso. Abbiamo stappato un rosso e ci siamo sbafati il tutto sul divano guardando i “Pirati dei Caraibi”.

Lunedì 2 sono arrivata in ufficio… e ho trovato un nuovo pacco di taralli sulla scrivania, portato da una collega a cui avevo dato dei consigli su Venezia. Bene, bene! La sera riunione de La Vita è Belga da Maria, aveva fatto il danubio salato!

Martedì 3 tessuti e poi a casa a mangiare le tortillas preparate da Bram.

Mercoledì 4 cena a casa pinguina per il compleanno di KOK. Pare che io abbia portato una torta ma non mi ricordo quale, ma trattandosi di KOK ci sono solo due opzioni: crostata con crema e frutta o torta della nonna.

Giovedì 5 sono stata a casina sola soletta (Bram era all’allenamento) e ho guardato “How I Met Your Mother” mangiando le farfalle al pesto!

Venerdì 6 dopo il lavoro sono partita per Londra. Anche su Londra avrei voluto scrivere un bel post e alla fine non ce l’ho mai fatta. Ci sono andata per vedere la mia amica Costanza. Lei è di Ancona ma vive a Torino e ogni tanto va a Londra per lavoro, e fra le tre per incontrarci Londra è la più semplice! Lei era ospite dei suoi amici Giorgio (italiano) e Geórgios (greco) (si scriverà così?), detti i Giorgi, che gentilmente hanno accolto anche me.
Co’ mi ha raccattato a St Pancras, siamo andate a mangiare Thai e poi a casa.

Sabato 7 brunch a casa con i Giorgi e poi un sacco di giretti carini: Broadway Market, Regent’s Canal, Victoria Park e la vecchia zona olimpica. Abbiamo anche bevuto un tè in un posto troppo carino in Bacon Street e poi siamo rientrati. Cena a casa, ho preparato io una pasta con zucchine, porri e scorza di limone e mi duole dire che non è venuta tanto buona!

Domenica 8 abbiamo fatto una mini colazione a casa e poi un fantastico brunch fuori con i Giorgi e un po’ di amici loro, tutti simpatici e quindi è stato un gran bel pomeriggio! Giretto a Soho e poi era già l’ora di tornare a Bruxelles…

Lunedì 9: SPA con Bram. Non mi ricordo ma doveva trattarsi di qualche promozione presa su Groupon…

Martedì 10: saltato tessuti e stata a casa con Bram a mangiare la pasta al ragù guardando “Tangled”. Considerando quante volte ho già scritto “saltato tessuti” capirete forse perché quest’anno non mi sono re-iscritta…

Mercoledì 11 è iniziato un meeting di lavoro qua a Bruxelles, e con esso è arrivata la mia collega italiana Samantha che ho ospitato per la durata del meeting. La sera c’è stata la prima cena ufficiale, abbiamo cenato… su un tram!

Giovedì 12 meeting, sera a casa a lavorare alla mia presentazione.

Venerdì 13 ancora meeting. La mia presentazione era una delle prime e per una volta non l’ho fatta standard ma un po’ ironica (presento sempre la stessa roba, è difficile presentare in maniera diversa ogni volta…), ed è piaciuta. La sera cena di lavoro al Belga Queen, avanzavano posti e sono riuscita a imbucare Bram e un suo amico!

Sabato 14 il meeting era finito ma Samantha c’era ancora, e così siamo andate in giro per Bruxelles io e lei! In serata siamo passate dall’osteria dove lavora Andrea per un aperitivo, e abbiamo finito col rimanere a cena. È stata una di quelle serate un po’ magiche che partono in un modo e poi prendono una piega imprevista bella. Rientrate a casa siamo state a chiacchiera sul divano fino a tardissimo!

Domenica 15 Sam è ripartita. Io ho cazzeggiato un po’ e poi sono andata a casa di Romina dove Andrea lo chef ci ha insegnato a fare il pane!

Lunedì 16 c’era Chiara a Bruxelles. È venuta a cena da me e ho invitato anche Laura. Ecco cosa ho cucinato:

  • biscottini di pasta briséé con caprino, pomodorini arrostiti e cipolla rossa caramellata
  • pasta con carciofi, rigatino e scamorza affumicata
  • zucchine al forno con pinoli tostati e fior di latte
  • torta gianduia

Martedì 17 e Mercoledì 18 rimarranno buchi nella mia memoria, perché non mi ricordo assolutamente cosa ho fatto e non l’ho scritto. Per il 18 il mio calendario riporta una misteriosa “dinner”…

Da Giovedì 19 a Martedì 24 sono stata in Marocco con Bram. Era il mio regalo per il suo compleanno, a Ottobre. È stato un viaggio bellissimo di cui in parte ho già scritto. Spero di riuscire a scriverne ancora e quindi non anticipo nulla!

Da Martedì 24 a Venerdì 27 siamo stati a casa malati, tutti e due! Mai successo prima! Abbiamo vegetato sul divano, preparato piatti buonissimi fra cui un paio di cucina indiana di cui io non ho sentito il sapore causa naso bloccato e guardato un po’ di filmini: “Turquaze”, “Birdman”, “Eastern Boys” e “Whiplash”.

Sabato 28 sono risorta e ho cucinato un pranzetto freddo da portare a Dani che ha comprato casa e la stava imbiancando, e di conseguenza la cucina era inagibile:

  • quiche con zucchine, scalogno e scamorza affumicata
  • focaccia con le olive, con i pomodorini, con le cipolle
  • insalata di pollo grigliato e avocado marinato
  • crostatine con crema pasticcera e frutti di bosco

La sera c’è stato l’evento de La Vita è Belga con Barbara Summa.

Domenica 29 ho fatto colazione con Barbara, che aveva dormito da noi, e poi… pasta al tonno e cazzeggio day!

Lunedì 30 KOK e PLP sono venuti a cena da noi:

  • bruschettine classiche al pomodoro
  • bruschettine con avocado e mozzarella di bufala
  • salumi e formaggi
  • linguine al cartoccio con verdure miste e scamorza affumicata
  • insalata mista
  • crostatine con crema pasticcera e frutta

Mi ricordo vagamente che KOK ci è rimasto male perché non c’erano i lamponi!

Martedì 31 avevo un pranzo di lavoro. È finito presto e allora io e Laura siamo andate alla mostra di Chagall! La sera cena da KOK e PLP.

APRILE

IMG_20150403_000540

Mercoledì 1 sono stata a casina con Bram. Ci siamo fatti una pasta con i pomodori e la ricotta salata e abbiamo guardato “The Imitation Game”. Bello!!

Giovedì 2 sono venuti Valeriedda e Vincenzo a cena da me:

  • pinzimonio super salutista e frutta secca
  • spaghetti alle vongole
  • insalata mista
  • tortine alle pere

Venerdì 3 sono stata con Bram a casa a cazzeggiare e a fare la valigia, perché complice la proposta di Barbara di prestarci casa abbiamo deciso last minute di andare ad Amsterdam per Pasqua!

Da Sabato 4 a Lunedì 6 siamo dunque stati ad Amsterdam. Di questo ho già scritto.

Martedì 7 sono stata a casa a cucinare e pulire in vista della venuta di Roberto e Ilaria.

Mercoledì 8 sono stata a casa a cucinare e pulire in vista della venuta di Roberto e Ilaria.

Giovedì 9 sono stata a casa a cucinare e pulire in vista della venuta di Roberto e Ilaria.

Venerdì 10 Roberto e Ilaria sono finalmente arrivati e io ho finalmente smesso di pulire e cucinare! Roberto è mio fratello, Ilaria è sua moglie e con loro c’era anche la mia adorata nipotina Sofia che adesso ha 3 anni e quindi all’epoca ne aveva 2 e mezzo. Il loro aereo ha fatto tardissimo, dovevano arrivare all’ora di pranzo e invece sono arrivati alle 17! Tempo di un pranzo/merenda sul divano e di un giretto in centro ed era già ora di cena! Abbiamo mangiato la pasta al ragù, se non ricordo male sbiaccati sul divano, eravamo tutti un po’ provati dalla giornata!

Sabato 11 mega brunch a casa e poi lungo giro a Ixelles: mercato, laghetti e quartiere Saint-Boniface, dove abbiamo pranzato. Sofia ha giocato con le paperelle ed è stata buonissima, e allora rientrati in centro l’abbiamo portata in un enorme negozio di giocattoli e le abbiamo detto che poteva scegliere una cosa. E lei, piccina in un ambiente estraneo, ha scelto un pupazzo che aveva già a casa, perché era qualcosa che conosceva e che quindi le dava sicurezza!
La sera cenetta messicana a casa, preparata in collaborazione da me e Bram:

  • nachos e guacamole
  • tortillas con chilli verde
  • tortillas con pollo grigliato, cipolla e peperoni
  • mousse di mango.
  • il tutto annaffiato da… margarita!!!

È stata una gran bella serata :-)

Domenica 12 siamo stati in giro un bel po’, prima a Meise (il giardino botanico nazionale di cui blatero sempre) e poi a Gent. A Meise la dolce Sofia ha detto “Gazzie, bimbo!” a un bimbetto bastardo che le rubava tutti i giochi. A Gent, d’altro canto, mi ha costretto a salire con lei su una giostrina e fra tutte le possibile macchinine in cui incastrarci insieme ha scelto una mini… Mini! Tesoro della zia :-D

Sera pasta al forno con le verdure e la besciamella a casa. Dopo cena ho provato a fare i biscotti con Sofia, ma essendo A) piccolina e 2) abituata a fare la pizza ha provato a impastare la pasta frolla! Allora io e Roby siamo andati a fare una bevuta al Poechenellekelder (sotto casa) mentre Ila e Bram sono rimasti con Sofi che aveva “pesso i filo del diccosso” (alla fine l’ha ritrovato, sotto forma di una formina per biscotti)!

Lunedì 13 io ero in ferie e ho accompagnato Roby e Ila a fare un po’ di shopping. Nel tardo pomeriggio Bram li ha prelevati e portati all’aeroporto, e Tofia con loro! Sarebbe bello tornassero presto, ma la vedo dura visto che Sofia a Febbraio diventerà una sorella maggiore!

Martedì 14 sono andata da KOK e PLP. Abbiamo cenato e giocato a frisbee con le tovagliette americane e poi KOK mi ha riaccompagnato a casa.

Mercoledì 15 SPA con Serena e poi hamburger da Cowfish. Bella serata e goduria suprema!

Giovedì 16 sono stata a casa a imbriachicchiarmi da sola e a fare la valigia.

Venerdì 17 dopo il lavoro sono andata a casa in Italia, con Bram! Ci hanno raccattato a Pisa Vale e il Puccio e siamo andati a bere qualcosa con loro. Ci hanno anche portato a fare un giro turistico in notturna!

Sabato 18 Bram ha dormito e io ho fatto tanti giochi con Sofia. Pranzo a casa e poi io e Bram abbiamo fatto un giretto in città, un aperitivo da soli e un altro con i miei amici e una cenetta romantica da Gatta Ci Cova!

Domenica 19 Bram nanna e io colazione con Vero. E poi pranzo coi miei, giochi con Sofia, ed era già l’ora di riprendere l’aereo…

Lunedì 20 dopo il lavoro io e Bram siamo andati a riportare a un mio collega il seggiolino che ci aveva prestato per poter portare Sofia in macchina e da quella via abbiamo proseguito per l’Hallerbos, una foresta che in questo periodo dell’anno si ricopre completamente di fiori blu… spettacolo. Abbiamo fatto una bella passeggiata e poi siamo rientrati a Bruxelles, abbiamo mangiato un hamburger da Houtsiplou e siamo andati a nanna!

Martedì 21 ho… saltato tessuti, e sono stata a casa a cuocere 140 tartellette in bianco.

Di Mercoledì 22 un poco ho già scritto: sono stati i giorni dell’epifania, i giorni in cui Laura mi ha fatto scoprire la musica classica e io ho scoperto di apprezzarla! Ci siamo mangiate una pita e poi siamo andate a un concerto gratuito (nell’ambito del festival Courants d’airs) in cui gli allievi del conservatorio omaggiavano Mendelssohn. Mi è piaciuto tantissimo!! E dopo il concerto sono tornata a casa a fare frolle.

Giovedì 23 sono venuti a cena da me Chiara e Fabrizio. Fabrizio è il mio padrino (o è quello di Roberto?) ed è un carissimo amico di famiglia. Chiara è sua figlia e vive qua a Bruxelles. Lui era venuto a trovarla e sono venuti a cena. Ecco cosa ho preparato, e meno male che mi sono ricordata all’ultimo minuto che Chiara è vegetariana!

  • bruschettine al pomodoro
  • biscottini salati con cipolla caramellata
  • crema di piselli freschi su pan brioche tostato
  • pasta ai funghi con sugo di zucchine e pomodorini
  • insalata mista
  • tiramisù ai lamponi

Venerdì 24 di nuovo concerto! Ho mangiato dei noodles al volo con Laura e Selena, ci ha poi raggiunto Flanzo e siamo andati a sentire Beethoven al Parlamento della Comunità francofona del Belgio. Ci è piaciuto tantissimo. E dopo tutti a casa mia a fare frolle!

Sabato 25 sono arrivati Vale e il Puccio! Li ho accolti con un bel pranzetto fresco e, a giudicare dal menù, forse anche a base di avanzi?

  • biscottini salati con cipolla caramellata
  • crema di piselli freschi su pan brioche tostato
  • affettati e formaggi
  • insalata mista
  • quiche (di che?)

Nel pomeriggio abbiamo visto uno spettacolo circense (bruttino) sempre nell’ambito di Courants d’airs, e poi tutti alla festa del 25 Aprile alla cui organizzazione La Vita è Belga ha contribuito e per la quale io avevo preparato tutte quelle tartellette! E la serata a farcire tartellette passai, insieme a Santa Selena che molto mi aiutò.

Domenica 26 nanna, brunch, e poi via di nuovo! Io, Vale e il Puccio abbiamo visto uno spettacolo bellissimo al conservatorio, e poi io e Bram da soli ne abbiamo visto un altro molto più brutto (Vale e Puccio erano saggiamente andati a farsi una bevuta)! Finito lo spettacolo tutti insieme alle Halles de Saint-Géry e poi cenetta un po’ mista a casa: margarita, guacamole e pasta ai funghi! Dopo cena le cronache narrano che abbiamo provato a guardare “Smetto quando voglio” ma che non ci siamo riusciti. Non so cosa sia e non so se ci siamo addormentati o se ci faceva cagare! Propendo per la prima però.

Lunedì 27 cena a casa con hamburgers di Ellis e poi concerto dei Calexico. FA-VO-LO-SO!!!

Martedì 28: altro giro, altra sveglia alle 4 per portare gli ospiti all’aeroporto, e poi dritti in ufficio! La sera abbiamo visto “Smetto quando voglio”, quindi confermo che non è che ci facesse schifo, semplicemente non stavamo ritti dal sonno.

Mercoledì 29 io, Bram e due Sbuffoli siamo partiti per Venezia. Ci siamo stati fino a Lunedì 4. Sono stati giorni bellissimi di cui ho iniziato a scrivere ma non ho mai finito, ma spero che un giorno finirò. L’immagine che ricorderò per sempre è quella di Flanzo che issa un bambinetto che doveva recuperare il pallone sulla tomba di un doge!

MAGGIO

IMG_20150521_184712

Dall’1 al 4 eravamo a Venezia. Siamo ripartiti il 4 mattina con un aereo preso all’alba per poi andare direttamente in ufficio. Sull’aereo c’era un’aquila urlante e io ho odiato con tutte le mie forze i suoi genitori che per andare a una cazzo di comunione erano scesi in Italia e avevano prenotato il volo dell’alba con l’aquila. Sempre detto io che senza religione si starebbe meglio!
La sera siamo stati a casina e abbiamo guardato “Vi är bäst!” (We Are The Best!) che mi è piaciuto TANTISSIMO, tanto quanto mi era piaciuto a suo tempo “Fucking Åmål” (per la cronaca Åmål è un posto, non una persona).

Martedì 5 cena da KOK e PLP.

Mercoledì 6 cena da In’t Spinnekopke, un ristorante belga che volevo provare da un po’ ma che non mi è piaciuto (se ricordo bene il posto è carino, ma sia il cibo che il servizio avevano fatto abbastanza schifo).

Giovedì 7 abbiamo mangiato la pasta ai carciofi e guardato i “Pirati dei Caraibi”.

Venerdì 8 dopo il lavoro abbiamo visitato una casa. Avevamo parlato della possibilità di comprare casa, ma così, senza crederci troppo, e siamo andati a vedere questa per il semplice motivo che sia la casa che l’agenzia immobiliare erano nella via in cui abitiamo! Non ci è piaciuta e da lì non ne abbiamo viste altre. Poi siamo andati a fare un giretto al Food Truck Festival, abbiamo concluso che si mangia meglio a casa nostra e siamo andati a guardare i “Pirati dei Caraibi” sul divano!

Sabato 9 mi sono svegliata presto, ho fatto la spesa (adoro) e poi ho passato la giornata in casa a cucinare! Mi sono interrotta solo per prendere un caffè con Laura e per mangiare i noodles con Bram sul divano.

Domenica 10 c’è stato il brunch della squadra di calcio di Bram, da noi! Del brunch ho già scritto e ho anche già pubblicato il menù. È stato carino e mi piacerebbe rifarlo prima o poi. Piccolo aneddoto: tutti hanno iniziato a bere birra già a mezzogiorno, tranne uno, più giovane degli altri e super inglese, che mi ha timidamente chiesto un tè!

Lunedì 11 lavoro e poi cena da Cédric e Stephanie. Cena buonissima nel loro giardino bellissimo col loro gatto pelosissimo. Mi sa tanto che erano già i giorni in cui a Bruxelles faceva un caldo tremendo (è andata avanti così fino a Luglio) e nel loro giardino si stava proprio bene!

Martedì 12 a casa a fare la valigia (si parla sempre della sera ovviamente, il giorno sono al lavoro!) e Mercoledì 13 dopo il lavoro siamo partiti per Amburgo. Di Amburgo ho già scritto, e ho messo anche le foto. A posteriori posso dire che tutti i weekend in giro che abbiamo fatto quest’anno sono stati belli, ma Amburgo è stato il più bello di tutti!

Siamo rientrati da Amburgo Domenica 17, e Lunedì 18 siamo semplicemente stati a casa a guardare un documentario su un tizio che ha un ristorante in Italia e serve un tortellino e lo chiama arte.

Martedì 19 sono andata da Romina. Abbiamo sistemato la mailing list de La Vita è Belga, mandato e-mails di scuse a coloro che ci avevano chiesto l’iscrizione tipo 6 mesi prima (siamo un po’ lente…) e poi mi sono fermata a cena e ricordo molto bene di aver mangiato tantissima pasta col pesto di rucola.

Mercoledì 20 niente di che, serata a casina con Bram a guardare “How I Met Your Mother”.

Giovedì 21 cena da KOK e PLP.

Venerdì 22 lavoro e poi Copenhagen! Anche di Copenhagen ho già scritto.

Da Copenahgen siamo rientrati Lunedì 25 in serata (in Belgio era festa), e sul 26 e sul 27 non ho scritto nulla quindi suppongo di essere stata a casa.

Giovedì 28 pizza con KOK e PLP.

Venerdì 29 ho consegnato a Bram il secondo dei suoi regali di Natale: un aperitivo da Etiquette. Non è stata tanto una bella serata, perché a metà aperitivo Bram mi ha comunicato che la sua stronza collega era incinta e che a causa di ciò noi non saremmo potuti andare in Islanda a Novembre…

Sabato 30 c’era Gloria a Bruxelles! L’ho raggiunta al Cinquantenaire e abbiamo passato il pomeriggio lì con anche altri amici. Poi in teoria saremmo dovute andare a cena io, lei e Elisa sole solette, ma ci siamo trovate così bene col gruppo che alla fine siamo andati a cena da Volle Gas, e poi a bere qualcosa a L’Athénéee, tutti insieme.

Domenica 31 a Bruxelles si correva la mezza maratona, e io e Bram siamo andati a fare il tifo per Cédric e Stephanie che poi sono venuti a pranzo da noi. L’hanno finita, bravi!!

GIUGNO

IMG_20150613_122041

Giugno è stato il mese con più viaggi in assoluto. Non ho passato neanche un weekend a Bruxelles!

Lunedì 1 dopo il lavoro ho raggiunto Gloria e una sua amica al mercatino di Saint-Gilles (bello!!). Abbiamo concluso la serata a La maison du Peuple, dove ci ha raggiunto anche Elisa. Non mi capita quasi mai di trascorrere una serata tra ragazze ed è così bello..!

Martedì 2 ho litigato con Bram e allora sono scappata a cena da KOK e PLP che hanno fatto una buonissima pasta con calamari e pomodorini!

Mercoledì 3 sono stata a casa a discutere con Bram e alla fine ci siamo chiariti e io ho fatto una crostata fragole e rabarbaro (questa me la ricordo perché era deliziosa, ho pure pubblicato la ricetta) e poi abbiamo guardato “How I Met Your Mother”.

Giovedì 4 sono venuti Patrizia e Fabrizio, col piccolo Gabriel ovviamente, a cena da noi, e abbiamo cenato in terrazza! Sono rimasti shockati da quanto sia difficile trovare parcheggio in centro e nonostante la bella serata credo che non verranno mai più!

  • cracker al sesamo con salamino, crema di formaggio sardo, olive, paté di olive e paté di pomodorini secchi
  • gnocchetti sardi con sugo di pomodorini e ricotta salata
  • polpette alla siciliana con i piselli
  • insalata mista: insalata verde, carote viola, avocado, semi di zucca, girasole e canapa, olio di zucca e sale
  • crostata fragole e rabarbaro

Venerdì 5 sono morta di caldo in ufficio (è veramente, veramente eccezionale che faccia così caldo a Bruxelles, e quando fa caldo fa caldo tipo a Firenze d’Estate… TANTO) e dopo il lavoro io e Bram siamo partiti per Tolosa. È successo tutto quello che poteva succedere (aereo in mega ritardo, bagaglio imbarcato…) ma alla fine ce l’abbiamo fatta ad arrivare ed è stato un gran bel weekend! Ne ho scritto e ho messo anche le foto, quindi passo.

Siamo rientrati da Tolosa Domenica 7. Lunedì 8 sono andata a mangiare la pasta al pomodoro e burrata da KOK, Martedì 9 ho fatto un aperitivo con KOK e col suo amico Francesco che era in visita e poi ho mangiato i pierogi con Bram e Mercoledì 10 sono partita per il Salento con la mia amica Valù.

Ho scritto del Salento? Oddio del Salento non ho scritto vero? Magari ci faccio un post fotografico… Comunque, in Salento siamo state 5 giorni (io senza valigia, courtesy of Alitalia) ed è stato molto bello e rilassante. Mare, campagna, villaggi, musica, ed essendo inizio Giugno non c’era un cane e avevamo le spiagge tutte per noi. Ci siamo innamorate di Lecce e abbiamo persino beccato un festival di musica tradizionale in una masseria a Corigliano d’Otranto, occasione unica di gustarsi la musica senza il casino che c’è a Agosto. Bello.

Devo anche dire, però, che mentre Amburgo, Copenhagen, Tolosa, e in generale quasi tutti i posti che ho visitato quest’anno mi hanno fatto l’effetto “come deve essere bello vivere qui”, il Salento non me l’ha fatto. Ci tornerei in vacanza, ma a vivere no.

Rientrata, Lunedì 15 sono passata da Mariano per fargli vedere un neo che mi si era staccato (?) e visto che lui era appena rientrato dall’Italia e aveva un sacco di prodotti deliziosi abbiamo fatto aperitivo. Poi sono andata da KOK e ci siamo fatti la pasta all’olio!

Martedì 16 sono stata a casa a fare miliardi di polpette per un catering, e Bram ha preso le pizze.

Mercoledì 17 sono venute Valeriedda e Sabrina a cena da me, abbiamo cenato in terrazza:

  • cestino con pane di vari tipi, taralli e crackers
  • spread di pisellini freschi, paté di olive, paté di pomodori secchi, crema di formaggio sardo, bruschetta, frittatina con cipolla, carciofi in olio xv
  • toma piemontese con marmellata di fichi e peperoncino, cotognata e noci
  • orecchiette di grano arso con sugo di pomodorini freschi e ricotta salata
  • insalata mista: insalata verde, carote viola, avocado, zucchine, cetrioli, semi di zucca e di girasole, olio di zucca, olio d’oliva
  • fragole con yogurt, miele e nocciole

Giovedì 18 dopo il lavoro siamo partiti di nuovo, stavolta in direzione Barcellona! Di Barcellona non ho scritto ma ancora spero di riuscire a scriverne (illusa?) quindi per adesso non anticipo. È stato un viaggio bello bello, anche ma non solo grazie al ragazzo che ci ha ospitato. Barcellona è magica!

Mentre noi eravamo a Barcellona Neil è rientrato dal suo viaggio intorno al mondo e visto che casa sua era ancora affittata è venuto a vivere da noi. Ci è rimasto fino al 1° Agosto.

Siamo rientrati Lunedì 22 e il 23, il 24 e i 25 li ho passati a cucinare per il catering (il 24 è passato KOK a fare quattro chiacchiere).

Venerdì 26 sono andata a Berlino per lavoro.

Sono tornata Sabato 27 verso l’ora di pranzo ed è scattata la sfida: 24 ore per preparare un catering per 50 persone. Praticamente non ho dormito!!!

Vediamo, del catering ho già scritto? Mmmh sembrerebbe di no… l’ho portato DA SOLA, IN METRO, e dei barboni che passavano mi hanno visto così disperata che sono corsi ad aiutarmi!

Les amuse-bouches
ovvero
Qualcosa da sgranocchiare nell’attesa

tonde e rotolanti:
polpettine di zucchine, menta e feta
con
tzatziki
cetrioli, yogurt

simili eppur diverse:
polpettine di zucchine, broccolo romanesco e cannellini
con
salsa di pomodoro
basilico, peperoncino

dall’orto al piatto attraverso il banco del mercato:
verdure fresche (biologiche e di stagione)
con
hummus
sesamo, ceci

La sostanza

Lasagne.

Pasta al forno con verdure (per gli aggettivi vedere più su).

Il pane (o quasi)…

focaccia con i pomodorini

… e il companatico

trio di insalate:

di foglie rosse e verdi, pollo marinato e grigliato, avocado marinato e ripassato sulla griglia di sopra

di patate dolci e fichi, con cipollotti saltati e caprino

dall’orto e dal campo di girasoli

I dolci.

Le crostate:

crema pasticcera, fragole e altra frutta d’Estate
pâte sablée

cioccolato fuori, cioccolato dentro
frolla al cacao e fior di sale

marmellata
farina integrale e un pizzico di lievito

e il plumcake di chiusura:

cioccolato, caffè!

Lunedì 29 è stata una bella serata. Faceva caldissimo e io e Bram siamo andati al Brico per comprare due sedie da mettere in terrazza. La via davanti a casa nostra è pedonale e d’Estate col caldo era affollatissima. Allora noi abbiamo piazzato le sedie a lato della strada e abbiamo passato la serata lì! A un certo punto ci è venuta fame e allora io sono andata al supermercatino a comprare due birre, Bram è andato alla pizzeria e ha preso una pizza e abbiamo cenato lì, in mezzo alla strada!

Martedì 30 è venuto KOK a cena da me (in terrazza):

  • beef Guinnes pie
  • chilli verde con insalata
  • tortine crema e lamponi

LUGLIO

IMG_20150723_191852

Mercoledì 1 a casa si moriva di caldo. Allora io, Bram e Neil siamo usciti, prima per un hamburger da Houtsiplou e poi per un jenever in mezzo alla strada!

Giovedì 2 ho raggiunto Valeria per un aperitivo a Sablon (c’era sua mamma in visita) e poi sono andata con PLP a cena da Soul. Non mi piace!

Venerdì 3 ho preso una decisione drastica. Visto che erano varie notti che non si dormiva dal caldo ho deciso di fare una sorpresa a Bram: ho cercato un albergo in offerta e l’ho prenotato!
Dunque Venerdì sono andata al lavoro, e dopo il lavoro sono andata a fare un picnic con Elisa nel parco di Tervuren, e dopo il picnic ho raggiunto l’ignaro Bram in centro. Faceva così caldo che sembrava di essere in vacanza! Abbiamo fatto una passeggiata e poi siamo andati a cena all’Osteria A L’Ombra, che è uno dei miei ristoranti preferiti qua a Bruxelles. Piacevole cena, poi giretto… e arrivati davanti all’albergo, con stupore di Bram, sono entrata!
È stata una notte fresca e bellissima. La mattina dopo, quando sono andata a pagare, la ragazza della reception mi ha chiesto se mi serviva un taxi… “No, grazie, abitiamo dietro l’angolo!”.
L’esperienza non era finita: non avevo preso la colazione all’hotel, ma avevo prenotato brunch a Les Filles, un posto vicino che volevamo provare da mo’. Il cibo ci è piaciuto, ma era un po’ caro e inoltre non c’era l’aria condizionata e si moriva di caldo.
È stato comunque un bel modo di concludere la nostra nottata folle, e dopo Bram è andato per saldi e io a casa a leggere la Lonely Planet dell’Islanda. Per pranzo è passato PLP, a cena eravamo io e Bram e visto il clima ci siamo nutriti di insalate:

  • di burrata, pomodorini e pinoli tostati
  • mista
  • di riso rosso, pistacchi e quinoa

Domenica 5 sono stata in casa a leggere la Lonely. A pranzo abbiamo mangiato la pasta col pesto di foglie di carote, a cena le stesse insalate del giorno precedente più una di patate dolci e fichi e delle melanzane al forno. Non l’ho scritto ma sono abbastanza sicura che abbiamo cenato in terrazza con Wim… me lo ricordo perché sia io che Bram ci siamo stupiti che fra tutte le insalate lussuose la sua preferita fosse quella mista semplice!

Lunedì 6 ho fatto un aperitivo al mercatino di Saint-Gilles con PLP e Daniele.

Martedì 7 ho mangiato stoemp e salsicce con Selena, da Madame Chapeau.

Mercoledì 8 ho mangiato indiano con Bram…

Giovedì 9 abbiamo preso le pizze e fatto la valigia…

E Venerdì 10 dopo il lavoro siamo partiti per l’Islanda!!! Racconti meravigliosi seguiranno.

Siamo rientrati Domenica 26. Siamo atterrati ad Amsterdam e lungo la via del ritorno ci siamo fermati in varie fattorie per fare la spesa. La sera divano con linguine alle zucchine, porri e scorza di limone, e “How I Met Your Mother”!

Lunedì 27 ho cenato a casa con Bram e Neil. Ho fatto un arrosto di maiale alla liquirizia con verdure saltate e insalata e poi mi sono buttata sul divano con la solita serie mentre loro rigovernavano!

Martedì 28 sono stata a casina con Bram. Abbiamo fatto una pastasciuttella con pesto di peperoni del piquillo (presi in Spagna) e ce la siamo mangiata sul divano guardando “Le Meraviglie”.

Mercoledì 29 sono andata a cena da KOK.

Giovedì 30 mi sono vista con Dani. Aperitivo a Sablon e poi cena al ristorante libanese. Buoni sia il cibo che la compagnia!

Venerdì 31 è venuto PLP a cena da me. Di tutto quel weekend ho già scritto (post pubblicato il 4 Agosto) e quindi salto direttamente al…

AGOSTO

IMG_20150803_091225

… 4 Agosto! Sono andata a cena da PLP. Abbiamo preso i noodles e abbiamo guardato il primo episodio di “Orange Is the New Black” e il primo episodio di “Grace and Frankie”.

Mercoledì 5 Agosto… ho fatto un mega aperitivo a casa con Bram.

Giovedì 6 Agosto lavoro, e poi sono andata a uno stage di tessuti. Volevo darmi un’ultima possibilità prima di decidere se continuare o lasciar perdere… È stato bellissimo e ne sono uscita tutta troncolata e sono andata a mangiare con PLP da Houtsiplou.

Venerdì 7 di nuovo lavoro e stage, e poi cena di pesce con Bram al Royal Ocean Food. Sembrerebbe un posto super elegante, vero? Invece è una pescheria araba. Si sceglie il pesce al banco, lo si indica col dito, si paga al peso e poi ci si siede e si aspetta che venga grigliato e servito! Insalata a volontà e ovviamente niente vino!

Sabato 8 mercato e poi di nuovo stage. Era l’ultimo giorno e ne sono uscita con così tanti di quei dolori in muscoli che non sapevo di avere che mi sono resa conto che quando faccio tessuti ho l’impressione di non lavorare, ma invece lavoro eccome!!!
La sera è venuto a cena Federico, un mio compagno del liceo che era a Bruxelles per il weekend. Ci siamo fatti un aperitivo in terrazza e poi una pasta con i pomodorini e la mozzarella di bufala e poi l’ho portato a vedere la mia ossessione: la Foire du Midi. E cioè le gioistre, ma in versione araba! C’era un grosso macchinario tipo montagne russe che per qualche misterioso motivo mi commuoveva tantissimo. Ho passato serate d’Estate a guardarlo con le lacrime che scendevano lentamente!!

Domenica 9 abbiamo cazzeggiato, abbiamo fatto un giretto alla Gare du Midi per ammirare la mia nuova ossessione di cui sopra e poi ci siamo fatti le linguine con cipolle, zucchine e scamorza affumicata!

Lunedì 10 sono stata a casa con Bram.

Martedì 11 sono andata a cena da Andrea lo chef. È la famosa cena da cui sono tornata gattonando…

Mercoledì 12 yoga e poi crêpes with Filippo.

I giorni successivi (13, 14, 15, 16 e 17) sono stati belli e pieni di cose. Ne ho scritto nei post pubblicati il 14 e il 18 Agosto, e ho anche messo un po’ di foto.

Martedì 18 Agosto pure è stata una serata un po’ magica: sono uscita con Elisa e siamo andate in un pub che a un certo punto improvvisamente si è trasformato in milonga!

Mercoledì 19 sono andata a yoga, poi mi ha raggiunto Bram e siamo andati da Ellis Gourmet Burger dove ho mangiato l’hamburger di agnello più buono della storia (adesso l’hanno tolto dal menù e non mi do pace)!

Giovedì 20 dopo il lavoro sono partita per Alessandria. Andavo a trovare l’altra metà del mio cervello, Ilaria… ogni tanto dobbiamo riunirci! È stato un weekend molto tranquillo di chiacchiere, giochi (lei ha una bambina di un anno), aperitivi e sagre.

Lunedì 24 sono stata a casina con Bram, a guardare “How I Met Your Mother” e a mangiare uno dei nostri primi preferiti e cioè le linguine con zucchine, cipolle e stracchino. Ogni volta che vado in Italia e riporto lo stracchino è una festa!

Martedì 25 abbiamo fatto un aperitivo a casa con i prodotti che avevo riportato dal Piemonte e poi siamo andati a Feeërieën, un festival gratuito che si tiene ogni Estate nel parco. I vari musicisti suonano sotto a un gazebo in mezzo a una radura, la sera, e c’è sempre un’atmosfera un po’ magica. Anche quest’anno è stato bello.

Mercoledì 26 sono venuti KOK e Damien a cena da me e abbiamo mangiato i tortellini che avevo riportato dal Piemonte.

Giovedì 27 sono uscita per bevute e cena con Dagmara e Maria e mi sa tanto che sono rientrata un po’ briaella e ho preparato la granola come sorpresa per Bram!

Venerdì 28 ho cenato con Bram a L’Atelier de la Truffe Noire, sfruttando un buono che gli avevano regalato. Non ci è dispiaciuto ma non credo che ci torneremo.

Sabato 29 era il compleanno di Andrea lo chef, ha fatto un aperitivo festeggello e io ho portato il dolce. C’erano vari ristoratori presenti e con mio immenso stupore nessuno mi ha assunto seduta stante come pasticcera!

Domenica 30 sono venuti a cena da me KOK, Valentina e Paolo. Il menù è sul blog, post del 1° Settembre. Ho preso una briaa colossale, ma ne ho già scritto! Sono stata talmente male che il giorno dopo sono dovuta stare a casa per riprendermi…

SETTEMBRE

IMG_20150913_211404

Martedì 1: Settembre iniziò con un hamburger da Ellis con Bram.

Mercoledì 2 è venuto PLP a cena. Le mie note riportano: avanzi, pollo grigliato e insalata!

Giovedì 3 è stato il turno di PLP. Doveva essere un periodo in cui non stavo benissimo perché leggo che abbiamo mangiato pasta in bianco e zucchine lesse!

Venerdì 4 apparentemente mi sono rifatta con dei ravioli freschi (ai formaggi e ai fiori di zucca – dovevo essere andata al mercato a Stockel!) e un film: “Big Eyes”.

Per Sabato 5 le mie note riportano “pan brioche e lunga doccia”. Ho fatto il pan brioche? L’ho mangiato? Aaahhh, ora mi ricordo, l’ho fatto, con mirtilli e vaniglia! È venuto bellissimo (ci sono delle foto nel post dell’8 Settembre) ma un po’ stoppaccione.
La sera ho consegnato a Bram l’ultimo dei suoi tre regali natalizi: una cenetta giapponese bendata. Devo dunque essere andata a Flagey per comprare il pesce.
La serata sarebbe stata carina se Brammeke non si fosse presentato già briaello e incredibilmente molesto…

Domenica 6 sono arrivati i genitori di Bram. Abbiamo pranzato a casa, preso un caffè con gli Sbuffoli e i loro infernali nipoti e fatto un giretto al festival del fumetto, da cui io sono uscita con un discreto bottino. Cena Thai e nanna!

Lunedì 7 lavoro e poi cena all’Osteria A L’Ombra con i genitori di Bram (io pasta in bianco, sigh sigh).

Martedì 8 lavoro e cenetta tranquilla a casa con Bram (i suoi genitori erano ripartiti prima di cena).

Mercoledì 9 sono partita per Cracovia, per lavoro. Bram mi ha raggiunto e siamo rimasti fino a Domenica 13, quando siamo rientrati e per consolarci ci siamo mangiati i pierogi con funghi e crauti!

Lunedì 14 sono andata a cena da KOK per salutare il nostro amico Andrea di Firenze che era in visita, e ho portato in dono una crostata con crema pasticcera e lamponi.

Martedì 15 sono uscita super tardi dal lavoro e sono morta sul divano con una pasta con sugo alle noci pronto e “How I Met Your Mother”.

Mercoledì 16 SPA per la ceretta in vista di Pantelleria… e già che c’ero ho prenotato un massaggio. Ne ho scelto uno dal nome esotico che si è rivelato essere effettuato con le conchiglie. Mi ha troppo ricordato la scena di Friends in cui Ross massaggia il vecchio con i cucchiai di legno…
Rientrata mi sono fatta una pasta integrale col pesto, ho sistemato un po’ casa e sono andata a nanna.

Giovedì 17 Bram non c’era e allora PLP è gentilmente venuto a cena da me e si è anche fermato a dormire. Ecco il menù:

  • polpettine di verdure con salsa piccante
  • focaccia con olive e fiori di lavanda
  • linguine al pesto bono
  • sogliola al forno con le zucchine
  • crostata multicereale alle susine

Venerdì 18 sono uscita con Serena. Siamo andate a cena da Ellis e abbiamo chiacchierato tanto tanto tanto!

Sabato 19 io e Bram siampo partiti per Pantelleria. Non ci siamo arrivati subito ma alla fine ce l’abbiamo fatta. Ne ho già scritto e ho anche messo tante foto! Siamo rientrati Domenica 27, io ho fatto i cantuccini e poi ho guardato “New Girl” da sola e “How I Met Your Mother” con Bram.

Lunedì 28, Martedì 28 e Sabato 30 siamo stati a casa, la prima sera da soli e le successive con PLP. Abbiamo mangiato la pasta chi vrocculi arriminati e degli hamburgers che PLP ha gentilmente cotto cospargendo d’olio (o forse grasso?) tutta la cucina!

OTTOBRE

IMG_20151005_091120

Giovedì 1 sono iniziati i festeggiamenti per il compleanno di Bram, che sarebbe stato il 7 Ottobre e per cui organizzo sempre un sacco di cose carine. Ma sui festeggiamenti scriverò un post più avanti, andrà nella categoria CELEBRATIONS. Dunque, lasciando stare Bram, diciamo solo che Giovedì 1 sono andata da Daniele che aveva organizzato un aperitivo di inaugurazione casa!

Venerdì 2 sono andata a cena con Selena e Flanzo nell’ambito della manifestazione RestoDays, che si tiene una volta l’anno e durante la quale alcuni ristoranti propongono un menù a prezzo fisso e abbordabile. Siamo andati da Notos (greco) e ci è piaciuto tanto! Poi siamo tornati a casa e io sono stata coraggiosissima e ho dormito da sola (Bram era in Olanda) senza avere paura per la prima volta da quando abitiamo insieme!

Sabato 3 mi sono svegliata col sole. Ho fatto un po’ di giretti di shopping e poi sono andata da Flanzo e Selena. Abbiamo fatto le lasagne ai carciofi (tutto fatto in casa, anche la sfoglia!) e ho dormito da loro.

Domenica 4 sono tornata a casa mia. Ho fatto dei brioche buns al cioccolato e delle tortine alle pere, ho fatto una bevuta con Torsten e KOK, ho fatto quattro chiacchiere con KOK da sola e poi è tornato Bram!

Da Lunedì 5 a Giovedì 8: CELEBRATIONS. Erano gli unici giorni in cui sia io che Bram eravamo a Bruxelles, perché poi…

… Venerdì 9 io sono partita per Lucca e lui per Riga, per l’addio al celibato di uno dei suoi migliori amici. Aneddoto: il futuro sposo si è imbriaato a tal punto la prima sera che ha passato il resto del weekend a letto!!
Io sono stata raccattata da Vale e Nadia. Abbiamo bevuto qualcosa e ho dormito da Vale!

Sabato 10: colazione con Vale, pomeriggio a casa, e la sera sono andata a cena da Silvia e Andrea. C’erano anche Ilaria (l’altra metà del mio cervello) e Elena (la sua bimba).

Domenica 11 pranzo a casa e poi aereo, e in tarda serata cerimonia di chiusura dei festeggiamenti per il compleanno di Bram.

Lunedì 12 sono andata con Bram in una SPA sul canale che aveva una vista spettacolare e un’offerta sui massaggi. SPA molto bella, ma faceva freddo! E il massaggio non mi ha convinto molto. Hanno usato un olio ai fiori d’arancio e dopo profumavo di dolcetto marocchino! Dopo la SPA ramen da Umamido.

Martedì 13 ho cenato a casa con Bram, col tomino alla griglia con funghi e speck e un’insalata. A voi sembrerà una cena triste ma per noi qua in Belgio è molto esotica!

Mercoledì 14 è venuto KOK a cena e io ho fatto la prima tagliata della mia vita (dovevo sperimentare per una cena).

Giovedì 15 cena con colleghi in un ristorantino giapponese, e poi la mia collega Dagmara ha dormito da me.
Ho un buffo aneddoto al proposito. Allora, in ufficio io sono la persona più asociale nel mondo, non esco mai coi miei colleghi. Ma al pranzo annuale mi sono un po’ imbriachicchiata e mi sono trovata al tavolo col giapponese Kozo e col portoghese André, più Flanzo, e sono tutti molto socievoli, e insomma alla fine mi hanno convinto a andare a cena con loro al ristorante giapponese. Allora, l’aneddoto è questo. Io avevo precedentemente prenotato UN ALTRO ristorante giapponese per cena a sorpresa per compleanno Bram. Mando un’e-mail a Kozo col link e con scritto “Sai che per il suo compleanno porto il mio ragazzo qui?”. E la risposta di Kozo è: “Mi dispiace, non posso venire”.
E meno male che non poteva venire! Ve lo vedete Bram a festeggiare il suo compleanno con una romantica cenetta io, lui… e Kozo?! :-D

Venerdì 16 sono andata a yoga con PLP, che si è ribaltato! Poi siamo andati a cena da me e siccome dopo yoga di solito sono distrutta ho buttato nell’acqua dei ravioli (ai carciofi, e allo speck e radicchio) e li ho conditi con olio e parmigiano! Neanche burro e salvia, troppa fatica!

Sabato 17 c’era il matrimonio di Cédric e Stephanie. Ne ho già scritto.

Domenica 18 ho dormito! E poi sono andata da Selena a fare una torta alle nocciole per festeggiare il suo compleanno. La sera sono stata a casa con Bram e abbiamo visto “To Kill a Mockingbird”.

Lunedì 19 è venuto Mariano a cena e mi ha insegnato a fare gli arrosticini!

Martedì 20 e Mercoledì 21 ho passato la serata (e anche buona parte della notte) a cucinare per la cena a sorpresa per la ragazza di Wim.

E Giovedì 22 c’è stata la cena! Ne ho scritto nel post pubblicato il giorno stesso, e anche nel secondo dei due post pubblicati il 26 Ottobre, in cui ho raccontato anche il weekend.

Si va dunque a Lunedì 26 Ottobre! Sono andata a cena con Bram da Ellis (e mi sa che è stata la serata della GRANDE DELUSIONE: hanno tolto dal menù l’hamburger di agnello che adoravo!) e poi siamo andati a bere qualcosa al Bizon. Il Bizon è un pub supercarino ma solitamente super affollato. E tuttavia quel giorno ci siamo andati alle 19 e non c’era un cane. Abbiamo dunque scoperto una cosa bellissima, e cioè che imbriaarsi presto rocks!
Dopo cena+bevuta concerto. Kristín Anna Valtýsdóttir, con anche Laura. È stato proprio bello!

Martedì 27 yoga e Umamido con PLP.

Mercoledì 28 cenetta fuori con Serena, Dania e Silvia. Ovvero con tre pancione!

Giovedì 29 mi sa che non ho fatto nulla e Venerdì 30 ho cenato a casa con Bram guardando “How I Met Your Mother” finché non è arrivato Daan, il fratello di Bram che sarebbe stato da noi per il weekend.

Di Venerdì 30, Sabato 31 e Domenica 1 e anche Lunedì 2 ho scritto nel post pubblicato il 3 Novembre!

NOVEMBRE

IMG_20151130_135555

Martedì 3 sono stata a casa con Bram a tentare di organizzare il viaggio in Toscana (non ci siamo riusciti).

Mercoledì 4 yoga e poi cena da me con PLP.

Giovedì 5 serata aperitivo sul divano guardando “In Your Eyes” (cazzatina superleggera).

Venerdì 6 partenza per la Toscana! Ci sono rimasta fino al 16, in parte con Bram in parte da sola. Ne ho scritto.

Martedì 17 Valeria e Sabrina sono venute a cena da me. Abbiamo fatto un aperitivo con i prodotti che avevo riportato dall’Italia e poi trofie al pesto.

Mercoledì 18 è venuto KOK a cena, ho fatto una pasta al forno con le verdure.

Giovedì 19 riunione de La Vita è Belga, da Emi.

I giorni dal 20 al 24 sono i stati i giorni di #brusselslockdown. Ne ho abbondantemente scritto.

Mercoledì 25 sono stata a yoga con PLP. Poi mentre lui si faceva la doccia ho comprato di nascosto il materassino che voleva come regalo per il suo compleanno e poi sono corsa a casa con due materassini (il mio e il suo nuovo). Ero goffissima!

Giovedì 26 controllo nei (tutto bene), tè con Moheb e cenetta con Bram.

E del periodo 27 Novembre – 1 Dicembre ho scritto! È il post pubblicato il 2 Dicembre.

DICEMBRE (e cioè ora!)

IMG_20151207_180558

Mercoledì 2 yoga e poi a casa a mangiare la zuppa di zucca fatta da Bram.

Giovedì 3 a casa a fare la valigia mangiando pasta col broccolo romanesco e guardando “How I Met Your Mother” con Bram sul divano. Tra parentesi, l’abbiamo finito ieri sera e il finale mi ha fatto così cagare che se tornassi indietro non ne guarderei neanche un episodio!

Venerdì 4 partenza per Londra! Ne ho scritto il 10.

Da Londra sono rientrata il 7 col treno dell’alba e la sera sono morta sul divano guardando “New Girl”.

Martedì 8 è stato una replica, con qualche leggera variante, di Giovedì 3: a casa a fare la valigia mangiando pasta col tonno e guardando “How I Met Your Mother” con Bram sul divano!

Mercoledì 9 – Domenica 13: prima Baveno e poi Bolzano. Ne ho scritto nel post pubblicato in data 22 Dicembre!

Lunedì 14 è venuta Elisa a cena da me.

Martedì 15 sono andata a cena da KOK, che mi ha cucinato una cenetta spettacolare: capesante saltate su insalata di avocado e pasta con sugo di pesce. Dopo cena siamo passati da Geert, non ero mai stata a casa sua ed è bellissima!!!

Mercoledì 16 yoga e poi a casa, un poco triste perché è stata la sera in cui ho perso le chiavi di casa!

Giovedì 17 è stata la famosa serata in cui sono venuti gli Sbuffoli e il mio nuovo collega francese a cena da me per l’Ultima Cena (gli Sbuffoli se ne vanno in Italia per almeno un anno… cattivi, cattivi Sbuffoli!!).

Venerdì 18 – Domenica 20: weekend meraviglioso, di cui ho già scritto nel post del 21 Dicembre.

Lunedì 21 cena Thai con Andrea lo chef seguita da bevute al Byron. Cena buonissima ma piccantissima. Risultato: emorroidi di Natale! :-(

Martedì 22… allora! Il giorno prima ero andata a fare la spesa al supermercatino bio. Fuori c’era un barbone, e gli avevo chiesto se gli servisse qualcosa. Ma non parlava inglese né francese né italiano, così alla fine avevo lasciato perdere. Lui però aveva pensato che gli avrei comprato qualcosa comunque, e quando sono uscita l’ho trovato lì che mi aspettava e io per lui non avevo niente! Allora il giorno dopo sono tornata al supermercatino apposta. Ho visto che era lì fuori e allora sono entrata e ho fatto tutta una spesa apposta per lui. Ma quando sono uscita non c’era più! Sono stata mezz’ora in giro con la spesa prima di ritrovarlo!
Poi son passata dal ristorante dove lavora Andrea, era presto e non c’era ancora nessuno e mi ha fatto assaggiare le sue ultime creazioni accompagnate da dei vini buonissimi… spettacolo! Anche se poi l’ho scontata – vedere quanto scritto poco più su.

Mercoledì 23 dopo il lavoro sono partita per l’Italia, con la valigia vuota con dentro lo zaino con dentro tutto, così se mi avessero di nuovo costretto a imbarcare la valigia avrei prelevato lo zaino e consegnato la valigia vuota – è successo. L’unica conseguenza negativa è stata che il mio babbo mi ha chiesto circa 100 volte “Ma non hai altri vestiti???”… eh no!

Sono rientrata Domenica 27. E cioè Domenica scorsa. E la sera ho festeggiato il Natale a casa con Bram, mangiando ravioli ai carciofi e scartando regali. Quest’anno babbo Natale è stato buonissimo con me!!!

Lunedì siamo stati a casa. Ci siamo fatti una pasta gorgonzola, zucca e rosmarino e abbiamo iniziato a buttare giù il menù della cena di stasera.

Martedì di nuovo a casa, a buttare giù la lista della spesa e… e basta, mi sa.

Ieri siamo andati a teatro e poi abbiamo fatto tutta la spesa per stasera. Bram si è incantato davanti a un piatto di formaggi misti e alla fine l’ha comprato e abbiamo cenato con quello davanti agli ultimi due episodi di “How I Met Your Mother” -> L’ORRORE.

E stasera è il 31, e visto che tutti i nostri amici sono via (aaahhh, le gioie di vivere all’estero…) stiamo a casina io e lui e ci prepariamo una bella cenetta, INSIEME. Abbiamo appositamente scelto tutti piatti nuovi, di modo che non sia io il boss e lui lo schiavo!
E come potrei concludere questo post se non con un menù? Ve lo copio così come l’ho mandato a lui, e cioè in un misto di lingue… perché questa la nostra vita è!

APPETIZERS

Pistacchio dukka

Gazpacho avocado

STARTER

Strudel di carciofi e radicchio, con crema di zucca all’asiago e sale nero

PRIMO

Spaghetti fonduta porro, nocciole e tartufo

SECONDO E CONTORNO

Lamb kebab

Cavolo rapa goat cheese salad

DESSERT

Fruit cheese cake

3 commenti leave one →
  1. gennaio 4, 2016 8:05 am

    Ah che post! Potevi intitolarlo Voli e cibo! Anyway, gradioso. La ruttabaga è una verdura nominata nel mitico Le correzioni di Franzen, c’è questa scena lunghissima di un bimbo, che no, non vuole mangiarla proprio. E ora l’ho ritrovata da te. Brivido :D felicissimo 2016 pieno di formaggi fantastici e torte.

  2. gennaio 4, 2016 8:38 am

    sandra ma non mi dire che te lo sei letto tutto! bentornataaaaa!!!

  3. Franzo permalink
    gennaio 15, 2016 1:33 pm

    Incredibile, avevo rimosso quella del bimbo issato sulla tomba!!
    Franzo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: