Skip to content

Juggling

marzo 18, 2016

Ho quasi finito di scrivere la cronaca dell’Islanda, ma credo che inizierò a pubblicarla dopo Pasqua perché la prossima settimana sono in Italia e avrò poco tempo da dedicare al blog.

Intanto due righe su un po’ di cose bruxellesche.

Il primo weekend di Marzo c’erano qua degli amici italiani col loro bimbo, e grazie a loro ho fatto un po’ di nuove scoperte.
Numero uno, il museo dei treni. Molto, molto bello! Unica pecca se ci andate con un bambino di cinque anni che vuole vedere tutto, a detta mia ma anche a detta della mamma: TROPPI TRENI! ^^
Numero due, il museo di scienze naturali. Bello bello.
Entrambi li abbiamo visitati durante la Notte dei Musei e in entrambi c’erano un pacco di iniziative: un concerto e una stazione radio nel museo dei treni; circo, tatuaggi con l’henna, tatuaggi veri e parecchie altre piccole, delicate cose in quello di scienze naturali. Parecchio WOW.

Nel frattempo io e Bram continuiamo a andare in giro per momenti di circo, e siccome i momenti di circo sono sparsi per tutta Bruxelles scopriamo nuovi posti per mangiare :-)
Allora, Martedì abbiamo visto BÊTES DE FOIRE e ci è piaciuto super tantissimo! Una chicca, un po’ come MARÉE BASSE. Veramente, veramente delizioso.
E ieri abbiamo visto JETLAG, che ci è piaciuto il giusto. Più teatro che circo, direi. Della stessa compagnia avevo visto un altro spettacolo e quello mi era piaciuto di più.
Però… però eravamo a Saint-Gilles, e dovevamo pur cenare, e abbiamo scoperto due posti nuovi molto carini: questo per le birre e questo per i falafel!

5 commenti leave one →
  1. marzo 18, 2016 12:31 pm

    Scoprire la propria città di residenza è sempre un obiettivo assai interessante. Lo facciamo anche noi. Un bacione e Happy Italy, per ora c’è un sole spaziale!

  2. marzo 19, 2016 6:48 am

    Per chissà quali oscuri processi mentali, questo post mi ha fatto sorgere una domanda: il piatto “nazionale” Belga qual è? Esiste un qualcosa per il Belgio come la pizza per l’Italia o il sushi per il Giappone o i wurstel per la Germania?

  3. marzo 19, 2016 7:56 am

    Cozze e patate fritte!!! (non sto scherzando) :-D

  4. marzo 19, 2016 8:17 pm

    @ come in Bretagna e Normandia, certi piattoni e scodellone, sì, l’abbinamento la prima volta che l’ho visto mi è parso bizzarro.

  5. marzo 21, 2016 8:57 am

    sandra ma ci credi che io le ho viste migliaia di volte e non ho mai avuto il coraggio di assaggiarle?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: