Skip to content

Una volta una Piccolina andò a Berlino

giugno 17, 2016

Una volta due Piccoline e due Pinguini andarono a Berlino. Fu una vacanza meravigliosa e anche un poco malinconica. Malinconica perché il tempo passa e le situazioni cambiano, e questa Piccolina è una nostalgica e vorrebbe che tutto sempre rimanesse così com’è, e invece la vita non è così. Meravigliosa per tantissimi altri motivi!

Le bici. I Pinguini e le Piccoline noleggiarono le bici, e con le loro biciclettine se ne andarono in giro per Berlino, tutta, ovunque ovunque ovunque. A est, a ovest, a nord e a sud. Certi giorni ebbero un gran mal di sedere e certi altri un po’ meno. Certi giorni scatenarono l’ilarità del noleggiatore di bici chiedendo se non è che per caso si potesse avere un cuscino da mettere sul sellino. Molti giorni c’era il sole e un giorno c’era anche un poco di pioggia, e allora infilarono le bici nella metro e pedalarono dentro alla stazione della metropolitana!

I mercati. I Pinguini e le Piccoline andarono a un bel po’ di mercati. Uno turco ma un poco occidentalizzato; uno berlinese un poco hipster; uno turistichello; uno così arabeggiante che una Piccolina fu quasi barattata con un cammello! Dopo questa avventura la Piccolina in questione dichiarò che di mercati ne aveva avuto abbastanza. Si placò in fretta però, davanti a un gruppo di musicanti di strada.

Le colazioni. Ma anche i pranzi, e le cene. E i picnic fra le piante, e gli hamburgers in mezzo al parco, e le cene austriache coi camerieri ridanciani, e quelle che obbligarono i Pinguini a prostrarsi davanti al bancomat e una Piccina a ordinare solo contorni. E gli aperitivi sul fiume al tramonto con la musica e i ballerini sullo sfondo, e i pretzel da dividersi in quattro.

I parchi, o meglio un parco, ma enorme e bellissimo e con un po’ di sederi in bella vista! E no, non uno solo, anche un altro, con musica e altalene e pezzi di muro. E anche: il lungofiume, e tanti quartieri diversi, e un po’ di shopping che non fa mai male.

La storia, che si respira ovunque. I monumenti. Le visite guidate, o anche no: il museo della DDR, ove un Pinguino e una Piccina hanno ballato seguendo i passi mentre un altro Pinguino li guidava; la cupola dal Parlamento, dove un Pinguino e una Piccina hanno letto tutto tutto tutto e l’altro Pinguino e l’altra Piccina si sono spazientiti un pochetto; la sinagoga, che non c’è più ma la sua storia invece c’è sempre.

I momenti. Questi furono i più meravigliosi di tutti, e questi non si possono descrivere. Ridere, incazzarsi, stare bene insieme.

Non riesco a chiudere questo post, non riesco a metterci dentro tutte le cose che vorrei, e il motivo per cui non ci riesco è che le cose più belle della vita non sono cose.

Hooray! Hooray! Hooray!

PS: in tutto questo, ho il cuore che sanguina per il massacro di Orlando e per quelli in Nigeria e Ciad e per tutti gli altri che non riesco a menzionare qui.

5 commenti leave one →
  1. giugno 17, 2016 7:40 am

    Mi hai fatto tornare in mente questa canzone:

    Che ne pensi?

  2. violaemi permalink
    giugno 17, 2016 7:51 am

    Francesca Bianca, tu rendi onore alla vita.

  3. giugno 17, 2016 9:20 am

    Franceschina questo post è così bello e vero! oggi sono sottosopra e mi hai fatto venire le lacrime agli occhi!

  4. giugno 20, 2016 8:37 am

    @ wwayne: che la canzone ha poco a che fare con la vacanza a berlino visto che parla di sole e mare! :-)

    @ violemi: addirittura? figurati che proprio uno dei pinguini verso i 16 anni mi definì un insulto alla vita (se ricordo bene stavo facendo una mezza tragedia perché mi si erano increspati i capelli!) :-D

    @ cri: oh tesoro, mi dispiace per la giornata sottosopra, spero niente di grave! un abbraccione da una bruxelles grigia e di nuovo in stato di allerta, se ho tempo dopo metto qualche foto, non del grigiume ma del weekend che è stato bello!

  5. giugno 20, 2016 9:27 am

    @francescabianca: Infatti mi è rispuntata in testa semplicemente perché avevo letto “vacanza” al primo rigo. :) Grazie per la risposta! :)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: