Skip to content

Thailandia: da Chiang Mai a Sukhothai (passando per Lampang)

aprile 30, 2017

Da Chiang Mai avevamo deciso di andare a Sukhothai, un parco archeologico. C’è stata una pitola discussione perché io non avevo voglia di andarci e volevo quantomeno, per una volta, stare in un posto carino così se non volevo visitare il parco potevo buttarmi in piscina, e Vale vedeva la cosa, comprensibilmente, un po’ come io ho visto la spiaggia di An Bang in Vietnam per chi se lo ricorda, e cioè come un posto inutilmente caro fatto per turisti brutti e puzzoni per chi non se lo ricorda. Alla fine ci siamo andati, la piscina c’era e i turisti brutti e puzzoni c’erano pure loro!

Ma prima di andare a Sukhothai siamo andati a Lampang. La storia di Lampang è andata così: il tragitto in autobus da Chiang Rai a Sukhothai è lungo un bel po’ e per spezzare il viaggio Vale ha proposto di fermarsi a Lampang, di cui avevamo sentito parlar bene, e io e Bram abbiamo accettato. A una cosa nessuno dei tre ha pensato: al fatto che saremmo stati a Lampang più o meno fra le 12 e le 16, e cioè durante le ore più CALDE della giornata.

A Lampang ho capito una cosa per la prima volta. In Asia, non ovunque ma quasi ovunque (in Laos non mi ricordo, in Vietnam sicuramente sì), ti portano il cibo insieme a del lime, della salsa di soia e del peperoncino. L’idea è che tu crei il tuo gusto, aggiustando l’aspro (lime), il salato (salsa di soia) e il piccante (peperoncino) fino a trovare la combinazione che è quella giusta per te. Inizialmente mi limitavo a mangiare quello che mi veniva servito senza utilizzare gli ingredienti aggiuntivi, poi pian piano ho iniziato ad usarli. E alla fine ho scoperto la differenza enorme che può passare tra il piatto iniziale e quello finale. Eccolo qui, il mio delizioso piatto finale! Oddio era buonissimo, lo rivorrei ora!

IMG-20170331-WA0017

Normalmente viene servito in brodo, ma faceva troppo caldo e il mio eroe Bram è riuscito a convincere uno scettico cuoco a preparare una porzione senza brodo apposta per me. Col senno di poi (cioè il senno di piatti di Bram e Vale) il brodo ci stava bene!

Dopo pranzo abbiamo fatto un giro per la cittadina. Il giro è stato molto bello e incredibilmente CALDO. Però bello davvero! Siamo finiti in una via piena zeppa di edifici storici, uno più affascinante dell’altro. Il perché ne abbiamo fotografato solo uno rimarrà un mistero!

IMG-20170331-WA0019

Quando abbiamo iniziato a scioglierci siamo entrati nell’ufficio turistico per chiedere informazioni. Nell’ufficio c’era l’aria condizionata e non volevamo più uscire. Per rimanere dentro il più a lungo possibile abbiamo fatto ogni sorta di domande sceme, tanto eravamo gli unici clienti! Ma tipo “Mmmh, vedo sulla mappa che qui c’è un distributore di benzina. Può dirci qualche cosa al riguardo?”..!

Alla fine, a malincuore, ce ne siamo dovuti andare. Una delle tante cose che avevamo appreso era l’esistenza di un mercato e ci siamo diretti lì. Era super locale: vendevano un sacco di frutta esotica, al solito animali vivi, e paste di curry di tutti i tipi. Ho scoperto che in Thailandia non tutti fanno la pasta di curry in casa, cosa che credevo!

Abbiamo fatto un bel giretto e mangiato delle buone cialdine al cioccolato e poi stavamo per svenire dal caldo e allora siamo tornati alla stazione degli autobus e siamo andati a Sukhothai.

Siamo arrivati a Sukhothai verso le 21 e abbiamo scoperto che 1) il parco archeologico quella sera era aperto e illuminato ma solo fino alle 21, e 2) i biglietti dell’autobus per Bangkok non si potevano fare tramite il resort in cui stavamo, ma andavano fatti alla stazione degli autobus.

Ora, il resort era vicino all’ingresso del parco e lontano dal centro della cittadina. Indovino indovinello, indovinate la stazione degli autobus dov’era? Surreale.

Per fortuna una delle ragazze del resort aveva appena finito il turno e stava andando a casa e ci ha offerto un passaggio fino alla stazione degli autobus. Abbiamo accettato perché per un motivo che adesso non mi ricordo i biglietti andavano comprati urgentemente, forse era il weekend e gli autobus erano tutti pieni? Ah sì era Sabato!

Arriviamo alla stazione e ci sono tre agenzie che vendono biglietti.
La prima non ne ha più.
La seconda sì ma sostiene di non poterceli vendere prima di mezzanotte (Bram stava per picchiare il tizio dello sportello!).
La terza… ah, la terza! Come drscriverla?
Dunque, la cosa buona è che la terza aveva i biglietti e poteva venderceli.
La cosaaa bruuuuttaaaa èèèèè cheeeeee peeeeeeer coooooooompraaaaaaaarliiiiiiii c’èèèèèèèèè vooooooooooluuuuuuuuuutaaaaaaaaaa uuuuuuuuuuun’ooooooooooooraaaaaaaaaaaa!
Non so se ho reso un’idea della lentezza. Per chi ha visto Zootopia, c’è una scena nel trailer in cui è necessario risalire al proprietario di un veicolo tramite un numero di targa e l’addetto è pionzo che più pionzo non si può e quando i protagonisti finalmente escono dall’ufficio esausti è notte. Uguale!!!

In tutto e per tutto. Anche noi siamo usciti dall’ufficio che era notte, e non sapendo dove andare a cena siamo finiti al mercato notturno più triste della storia.

Però, sapete quando una situazione è talmente surreale che ti viene da ridere? Ecco era così, e alla fine è venuta fuori una bella serata! In TV davano il mio programma preferito, The Mask Singer, e c’era Durian! Che, ho scoperto di recente, ha vinto!

Io ho ordinato il mio solito comfort food, e cioè gli spaghetti al pomodoro. Perché, perché lo faccio?? Anche stavolta erano in agrodolce!

Sotto, io che cerco di difendere il mio piatto da quel malvagione di Bram che voleva fotografarlo per poi burlarsi di me, e, il piatto di Bram o di Vale, che non mi ricordo cos’era ma giurerei che a differenza del mio era buono!

IMG-20170331-WA0021

IMG-20170331-WA0022

Però che post, una foto di un monumento e tre di cibo!

INFO

A Chiang Mai siamo stati alla Chor Chang House. Era carina e la raccomanderei a chi sta qualche giorno. Per noi che di giorni ne avevamo uno solo si è rivelata un po’ fuori mano.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...